Ecco chi sono gli hooligans del Feyenoord

A Roma è stata serata di scontri tra forze dell'ordine e tifosi olandesi arrivati per seguire la squadra in Europa League

0 condivisioni 0 commenti

Share

A Campo de' Fiori sono sbocciate pietre. O meglio tornate, ancora una volta. Lanciate. Hooligans nella Capitale, stavolta provenienti dall’Olanda. È stato un mercoledì notte di scontri a Roma, tra polizia e tifosi del Feyenoord ubriachi, di bottiglie rotte e 23 arresti. A terra, mischiata alla birra e ai pezzi di vetro, resta il morale, basso. Gli hooligans sono tornati.

Proviamo però a raccontare chi sono quelli del Feyenoord, folli sbevazzoni tatuati, carta conosciuta, tanto che a Roma l’allarme di allerta massima era stato già diffuso nei giorni scorsi. Erano già stati protagonisti in negativo due volte in questa Europa League, a luglio contro il Besiktas, poi ad ottobre contro il Rijeka quando bloccarono dentro un pub i tifosi della squadra croata e iniziarono a tirar contro di loro bottiglie precedentemente svuotate del loro contenuto alcolico in corpo, forse la vera costante degli hooligans di Rotterdam, quasi un marchio di fabbrica. Violenza e alcolismo.

E così via, anche in passato. Il numero più alto di scontri nella storia è ovviamente contro i rivali storici dell’Ajax. Tanti, troppi precedenti, uno diventato purtroppo famoso. È stata definita la “battaglia di Beverwijk”, marzo 1997. Hooligans di Ajax e Feyenoord si diedero appuntamento su un’autostrada chiusa per lavori, l’A9. Coltelli, martelli, mazze da baseball, circa 200 uomini per parte, poi la guerra, vera e propria. Il risultato finale fu la morte di Carlo Picornie, hooligan dell’Ajax. Finì tutto lì, esattamente come nel film Hooligans, nello scontro tra tifosi del West Ham e del Millwall. Finì tutto lì perché in questo assurdo mondo di pseudo-tifosi ci si ferma solo davanti alla morte, quando ormai è troppo tardi. E i fiori servono soltanto per ricordare.

di Gianluigi Bagnulo

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.