Ibra e il corpo tatuato: ecco perché

0 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Cross in mezzo, zampata di destro: gol. Ibrahimovic si toglie la maglia, allarga le braccia per mostrare atutto il Parco dei Principi un corpo mai così pieno di tatuaggi. Sembra unospot, è molto di più. Dopo il gol al Caen il campione svedese aveva sorpreso tutti:scritte su tutto il corpo, che Ibra non aveva mai mostrato al mondo. A 24 oredi distanza però, il campione del PSg, con questo video, svela la natura diquei tatuaggi: di estetico non c’è nulla, è invece la dimostrazione di comeZlatan appoggi la campagna dell’Onudi sensibilizzazione contro la fame nel mondo. “Se sul mio corpo ci stessero tutti, mi scriverei il nome delle vittimeannuali di questa piaga”. Di quei 805 milioni, ce ne sono stati 50: “Carmen, Rahmen, Antoine” e altri.Persone mai incontrate, che l’attaccante ha voluto tenere con sé(temporaneamente, i tatuaggi infatti non sono indelebili).

“Da adesso quando penseretea me, penserete anche a loro, da adesso quando vedrete me, vedrete anche loro”.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.