Road Book: il Rally di Svezia

La guida agli appuntamenti del week-end WRC

0 condivisioni 0 commenti

Share

Sarà la classica super speciale dell'ippodromo di Karlstad, che verrà trasmessa in differita su FOX Sports 2 HD nella notte tra giovedì e venerdì alle 00.15, ad aprire le ostilità nel Rally di Svezia. 

In totale il percorso della prova scandinava è composto da 21 prove speciali, per un totale di 309,68 km cronometrati, con sede del parco assistenza ubicata all'aeroporto di Hagfors, 80 km a nord di Karlstad. 

Venerdì 13 ci sarà la prima tappa della gara lunga: 126 km cronometrati, ambientata prima in Svezia e poi in Norvegia. Sarà una tappa in cui potrebbero esserci delle sorprese, perché quest'anno non essendo previsto per regolamento il remote service, a Kirkenaer, a metà giornata, i piloti effettueranno solo rifornimento e cambio gomme.

Sabato si disputerà la seconda giornata di 135 km cronometrati con la classica speciale di Vargasen, la più famosa del rally svedese per il celebre salto denominato Colin Crest, che verrà trasmessa in diretta da FOX Sports 2 alle ore 10. 

Infine domenica la tappa finale di soli 46 km cronometrati, composta dai crono di Lesjofors e Varmullsasen, che nel secondo passaggio sarà valido quale power stage e sarà trasmesso in diretta alle ore 12 su FOX Sports 2. 

Per le particolari condizioni climatiche in cui si corre, il "Swedish Rally" è una gara per specialisti di neve e ghiaccio dove i piloti nordici, in particolare svedesi e finlandesi, hanno trionfato quasi sempre. Solo i due Séb, Loeb nel 2004 su Citroen XSara Wrc ed Ogier due anni fa sulla Volkswagen Polo Wrc, sono stati infatti capaci di interrompere questo dominio incontrastato, mentre l'unico driver italiano ad essere salito sul podio è stato nel 2008 Gigi Galli che, navigato da Giovanni Bernacchini, colse uno splendido terzo posto sulla Ford Focus Wrc del Team Stobart. 

Con il ritiro di Mikko Hirvonen, in questa edizione la scuola nordica affida quest'anno le sue speranze a tre piloti, Jari-Matti Latvala, Mads Ostberg ed Andreas Mikkelsen, con il finlandese nelle vesti di principale favorito. Sulle nevi del Varmland Latvala si trova infatti particolarmente a suo agio, da quelle parti ha già vinto tre volte e proprio a Karlstad ottenne la sua prima vittoria iridata nel 2008 al volante di una Ford Focus Wrc ufficiale. Aveva solo 22 anni, e diventò così il più giovane driver di sempre ad aver vinto una prova di campionato del mondo. Dopo il secondo posto colto a Montecarlo, il finlandese della Volkswagen cercherà stavolta di bissare il successo ottenuto lo scorso anno, approfittando dei problemi patiti da Ogier e controllando Mikkelsen che alla fine terminò secondo alle sue spalle. 

Passare per secondo nelle prime due tappe, potrebbe però creare dei problemi a Latvala, tutto  dipenderà dal fondo della strada e da quanto la temperatura sarà fredda, perché più farà freddo e più sarà compatto il fondo delle speciali. Se invece come l'anno scorso le temperature saranno poco rigide, allora con il fondo morbido di neve mista a fango, chi passa per primo avrà molti problemi e rovinerà i 384 chiodi inseriti nei pneumatici che equipaggiano tutte le vetture in gara. Occhio al meteo dunque, in Svezia ora c'è neve e ghiaccio in abbondanza sulle speciali, ma le previsioni prevedono una risalita delle temperature nelle giornate di gara con punte anche leggermente sopra lo zero. Ci potrebbe essere un rimescolamento delle carte in tavola, ed allora ne vedremo davvero delle belle. 





di Marco Giordo

 

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.