Mourinho, una scossa per ripartire

Parole pesanti di Josè Mourinho, che deve motivare i propri giocatori dopo un'eliminazione shock in FA Cup

0 condivisioni 0 commenti

Share

•Il Chelsea è stato eliminato dall'FA Cup dopo la sconfitta in casa con il Bradford City per 2-4

Il Bradford City è attualmente 7° in League One, terza serie inglese

Il Chelsea giocherà in semifinale di League Cup col Liverpool e sabato in Premier col Manchester City


Vergogna e delusione. Due parole per dare una scossa.                               

Elettricità invisibile per una squadra che in sette giorni dovrà affrontare Liverpool, in semifinale di League Cup dopo l'1-1 dell'andata, e Manchester City, nel big match di sabato. Il messaggio è partito chiaro: altri cali di tensione non saranno ammessi.

Dal “bello del calcio”, come lui stesso ha definito la sconfitta di ieri, Josè Mourinho ha imparato una cosa: le riserve non danno abbastanza garanzie. Contro il Bradford City, rispetto alla gara con lo Swansea, dall'inizio sono partiti solo Oscar e Cahill, guarda caso l'uno assistman dell'altro.

Per il manager che fin qui ha impiegato il minor numero di uomini in tutta la Premier League, l'eliminazione dall'FA Cup è semplicemente una conferma: l'once de gala è un vestito troppo bello da lasciare nell'armadio. Svestiti, da una squadra di terza serie, rimontati di 4 gol.  

Se le parole poi non dovessero bastare, lo psicologo ha già pronta la seconda mossa: i fantasmi di Cuadrado  e Douglas Costa come ulteriore impulso alla rosa. Smuovere i propri giocatori, pungendone ego e soprattutto orgoglio: la tecnica più veloce per ottenere risultati, il modo più immediato per dare la scossa.


di Davide Bernardi

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.