Ogier non corre rischi in vista delle prove finali

Rally di Monte Carlo: tutto invariato con le tre Volkswagen al comando

0 condivisioni 0 commenti

Share

Un Ogier molto cauto ha ceduto oltre un minuto al suo diretto concorrente nel sabato di gare del Rally di Monte Carlo, conservando ancora un buon vantaggio in vista della tappa finale della domenica. Con 1 minuto e 45 secondi su Latvala, Ogier ha evitato di prendere rischi inutili sulle strade ghiacciate e innevate delle montagne di Gap. Con  tre prove di velocità ancora da disputare, il suo vantaggio è sceso a 42,8 secondi. Oggi si corre nei dintorni del Principato.

Dopo il sorpasso su Loeb di venerdì, la prima delle quattro prove speciali di ieri è stata annullata per motivi di sicurezza, con Ogier che ha concesso 40 secondi in quella successiva e altri venti nella tappa finale del Sisteron, in gran parte asciutta, ma pur sempre con 4 km di neve alle altitudini maggiori.

“Oggi siamo andati sul sicuro con la scelta dei pneumatici ed ero più lento in ogni parte ghiacciata del percorso. Le chiodate non erano l’opzione più veloce, ma quella più sicura. Non avevo motivo di correre rischi inutili” ha detto il pilota Volkswagen.

Latvala stesso si è detto sorpreso di aver recuperato così tanto tempo sul suo collega “Non avevo intenzione di andarlo a prendere: ora c’è un po’ più di pressione su di lui, ma non voglio rischiare e mandare tutto all’aria” ha detto Latvala.

Mikkelsen completa l’en-plein Volkswagen: il norvegese ha un ritardo di 1 minuto e 7 secondi dopo una giornata di gare tranquilla.

Mads Ostberg è salito al quarto posto con la sua Citroen DS 3, nonostante lo stop di 15 sec in fase finale per reimpostare il motore, capitalizzand così un errore di Ott Tanak, che dopo essere finito in un fosso ha accumulato 18 minuti di ritardo. 

Dani Sordo sale al quinto posto con la sua Hyundai i20, precedendo di 4,7 secondi il suo compagno di squadra Thierry Neuville. Elfyn Evans, con un problema nella fase finale alla sospensione posteriore sinistra della sua Ford Fiesta, è scivolato al settimo posto. Martin Prokop e i compagni di squadra Sébastien Loeb e Kris Meeke completano la classifica. È di Meekem, nonostante un testacoda ad un tornante,  il tempo più veloce nella fase finale. Fuori Solberg, Chardonnet dopo un urto con un muro, e Lorenzo Bertelli, che ha impiegato più di un’ora per riprendere la strada dopo un incidente. 

Oggi ultima giornata: si parte da Monaco con tre tappe e 51,98 km prima del traguardo, compresa la traversata del leggendario Col de Turini

Il test finale da Col St Jean a St Laurent all’ora di pranzo, costituisce la diretta TV del Power Stage con punti bonus per i tre piloti più veloci.

 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.