Rally di Monte Carlo: Ogier si prende il primo posto

Un errore di Loeb spiana la strada alle Volskwagen

0 condivisioni 0 commenti

Share

Dopo le gare del giovedì, Sèbastien Ogier conclude la sessione di gare del venerdì del Rally di Monte Carlo con un rassicurante primo posto, dopo una lotta emozionante con Sébastien Loeb, decisa suo malgrado proprio da un errore del nove volte campione del mondo. 

Il francese della Citroen aveva già buttato via secondi preziosi in un testa-coda al sesto stage, lungo le strade delle montagne a nord di Gap, permettendo a Ogier di agguantare il primo posto. Poi, spingendo al limite nel tentativo di riprendere l’iniziativa, ha colpito una roccia rompendo la sospensione posteriore sinistra della sua DS3 e autoescludendosi di fatto dai giochi per la vittoria finale.

Gli errori di Loeb hanno permesso a Ogier di chiudere con un vantaggio sul suo compagno di squadra Latvala di 1 minuto e 45,4 secondi. La Volkswagen occupa anche il terzo posto con Mikkelsen, con un ritardo di ulteriori 49,4 secondi.

E dire che Loeb in apertura di giornata aveva raddoppiato il suo vantaggio a quasi 30 secondi, sfruttando le condizioni ghiacciate della prova mattutina, ma non appena il sole si è fatto più forte, Ogier ha sfruttato a pieno il vantaggio di partire tra le prime posizioni per ridurre il gap a 3 secondi, approfittando delle difficoltà di Loeb sullo sporco.

Nella sesta prova, prima una manciata di secondi persi ad un tornante, poi l’urto con la roccia proprio a metà della prova finale. “Ho colpito una roccia in un tratto ghiacciato. Non troppo forte, ma è stato sufficiente per rompere qualcosa. Sono stato costretto a rischiare, perché sapevo che con quelle condizioni e in quella posizione sarebbe stato difficile recuperare. Ho provato anche un altro tipo di gomme, e ho fatto un errore” ha detto Loeb. 

La scelta delle gomme è stata difficile per tutti in questo week-end in questo rally: sarebbe stato ovviare per quelle chiodate, ma l’innalzamento della temperatura e i tratti ghiacciati alternati a quelli fangosi, hanno reso quasi impossibile trovare il giusto equilibrio.

Mikkelsen, per niente a suo agio in queste condizioni è stato cauto e ha evitato problemi, chiudendo terzo con 9,6 secondi su Ott Tanak, quarto. A seguire Mads Ostberg, capace di compiere nel chilometro finale un balzo dall’ottavo al quinto posto. Poi Evans, le due Hyundai di Nueville e Sordo al settimo e all’ottavo posto, Prokop e Solberg chiudono nono e decimo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.