Milano, più di così non si poteva fare

EA7 k.o. in casa contro un grande Fenerbahce 82-71

0 condivisioni 0 commenti

Share

• Milano ha perso 82-71 in casa contro il Fenerbahce nonostante i 24 punti di Brooks

• L’EA7 ora è 1-3 nel suo girone

Questa volta c’era poco da fare: troppo forte questo Fenerbahce per l’EA7 Milano. E infatti i turchi sono passati al Forum 82-71 vincendo una partita che l’Olimpia, con magliette celebrative per il 79mo compleanno, ha avuto il merito di tenere equilibrata per trentanove minuti. Il Fenerbahce ha vinto quasi per sfinimento degli avversari, logorati a poco a poco dalla straordinaria fisicità e profondità del roster a disposizione di sua maestà Obradovic. Milano ha saputo reagire tante volte ai tentativi di allungo della squadra avversaria, sapendo riagganciare i campioni di Turchia con il cuore, l’energia e anche, per almeno tre quarti, l’organizzazione. Marshon Brooks, in questo scenario, ha giocato la miglior partita stagionale: 24 punti e 7 su 14 dal campo, ottenuti - ed è la cosa più importante - senza mai forzare, o almeno facendolo solo quando era necessario. E poi il cuore di Gentile, 14 punti, e di Hackett, 12, che alla lunga non è bastato di fronte ai colpi portati ora da Savas ora da Bogdanovic ora da Bjelica.

Anche perché, lungo tutto l’arco della partita, ha volato più alto di tutti Jan Vesely, il giocatore della Repubblica Ceca che più di ogni altro, in questa Eurolega, ricorda a tutti a che livello si gioca nell’NBA. I suoi 15 punti, gli 8 rimbalzi, i soli 4 tiri sbagliati su 11 tentativi non bastano ad evidenziare quanto Vesely ha inciso sulla partita, tra stoppate, palloni toccati e possessi avversari rovinati. Milano ha fatto quello che poteva, ha anche tenuto Andrew Goudelock, secondo miglior marcatore dell’Eurolega, l’uomo che Kobe Bryant chiamava “mini-mamba”, al minimo stagionale, 8 punti segnati. Non è bastato in questa partita ma potrebbe bastare più avanti: con questo spirito l’EA7, nonostante la classifica pesante,  può guardare ancora con qualche speranza al futuro in questa Top 16. Del resto non tutti gli avversari saranno come questo Fenerbahce.

di Geri De Rosa

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.