Le facce dietro al successo del Southampton

Ecco tutti i volti dello staff, quelli che lavorano ogni giorno e che non si vedono sul campo (o che al massimo si intravedono in panchina

0 condivisioni 0 commenti

Share

ERWIN KOEMAN - Assistant manager (vice-allenatore)

Erwin Koeman è il fratello maggiore di Ronald, arrivato al Southampton in estate dopo aver guidato il Waalwijk per due stagione in Eredivisie. Dopo essersi affrontati più volte in Olanda, i due Koeman si sono finalmente ritrovati per lavorare insieme: desiderio condiviso da molto tempo da entrambi e dal padre, morto nel 2013. Hanno iniziato a giocare al Groningen (che affronterà l'Ajax venerdì sera alle 20.00 in diretta su Fox Sports), poi Erwin (che ha vinto gli Europei con l'Olanda nel 1988) è andato al PSV e Ronald al KV Mechelen in Belgio.

JAN KLUITENBERG - First team coach (allenatore prima squadra)

Jan Kluitenberg ha seguito Koeman dal Feyenoord dopo le esperienze congiunte all'AZ Alkmaar e al Benfica. Il suo compito al Southampton è monitorare lo stato di forma fisica e la prevenzione dagli infortuni. stilando programmi di allenamento ad hoc.

SAMMY LEE - First team asisstant coach (asisstente allenatore prima squadra)

Sammy Lee ha giocato 12 anni al Liverpool tra gli anni '70 e '80 vincendo tre campionati consecutivi e due Coppe dei Campioni e una Coppa Uefa. Ha iniziato la carriera da allenatore sempre nel Merseyside: in 11 anni ha lavorato con Roy Evans, Gerard Houllier e Benitez, prima di diventare il vice di Allardyce a Bolton, dov'è stato soprannominato Little Sam. Nello staff dell'Inghilterra con Erikkson dal 2001 al 2006, ha lasciato l'incarico di direttore dell'academy del Bolton per portare al Southampton la sua ventennale esperienza.

MARTIN HUNTER - Technical director (direttore area tecnica)

Martin Hunter ha iniziato la sua carriera da insegnante di Educazione Fisica e Geografica in una scuola di Milton Keynes, prima di diventare vice-allenatore a Bradford e a Stoke. Per 13 anni nelle giovanili dell'Inghilterra, ha allenato Joe Cole, Theo Walcott e Michael Carrick quando ancora erano solo dei ragazzini. Arrivato al Southampton nel 2010 per guidare l'under 21, ha poi assunto il ruolo di direttore dell'area tecnica contribuendo in maniera sostanziale allo sviluppo del vivaio dei Saints. Inventore della filosofia 'Southampton way', ha raccontato in un'intervista al Telegraph che i coach dell'academy hanno tre obiettivi: i ragazzi devono finire l'allenamento sudati, col sorriso e con nuove nozioni nella testa e nei piedi.

DAVE WATSON - Senior goalkeeping coach (allenatore dei portieri)

Dave Watson ha collezionato oltre 200 presenze per il suo club natale Barnsley, prima che un grave infortunio al ginocchio pose fine alla sua carriera. Anche lui ha lavorato nelle giovanili dell'Inghilterra prima, aiutando giovani di talento come Joe Hart, Ben Foster e Jack Butland, e in prima squadra poi, quando Roy Hodgson lo portò con sè agli Europei 2012. Dopo la retrocessione con il Norwich, Watson si è unito allo staff del Southampton.

PS LES REED - Executive director (direttore esecutivo)

Les Reed ha cominciato ad allenare i dilettanti prima di entrare nella FA, ma è diventato famoso per una stagione disastrosa al Charlton Athletic, dove durò solo sei settimane. E' approdato al Southampton nel 2010 come supervisore delle giovanili, dello scouting, del personale e della logistica.

di Redazione Fox Sports

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.