Manchester City-Chelsea, anche in Under 21 vale il primato

Stasera alle 20.45 su Fox Sports la sfida tra le due squadre che stanno dominando il calcio inglese. Ecco i talenti da tenere d’occhio

0 condivisioni 0 commenti

Share

5 squadre in 2 punti e una sfida che vale la testa della classifica tra le stesse due squadre che si giocano il titolo anche tra i grandi.
Lo spettacolo della Premier League Under 21 torna su Fox Sports con quella che, probabilmente, sono le due squadre migliori della lega.
Allora ecco un paio di consigli per guardarvi la partita e scoprire quali siano i migliori talenti in campo:


CHELSEA


Andreas Christensen – 10 aprile 1996. Difensore danese cresciuto nel Broendby, è stato uno dei punti fermi della squadra campione d’Inghilterra di categoria nella scorsa stagione. Nello scorso mese di ottobre per Andreas è anche arrivato l’esordio in prima squadra nella sfida vinta dal Chelsea contro lo Shrewsbury. Arrivato a Londra nell’estate del 2012, Christensen può giocare sia da laterale di difesa che da centrale. E’ molto giovane, ma ha anche già esordito nell’Under21 della Danimarca nelle qualificazioni ai prossimi europei

Dominic Solanke – 14 settembre 1997. E’ probabilmente il più noto tra i giovani del Chelsea. Dominic è nato a Reading, ma gioca nel Chelsea da quando aveva 7 anni. E’ un attaccante che, però, gioca da prima punta solo dall’Under 16, negli anni precedenti ha fatto di tutto, dall’ala al trequartista. Ha firmato il primo contratto da professionista nello scorso mese di settembre subentrando dalla panchina nella sfida della prima squadra contro il Crystal Palace. Per farvi capire di cosa è capace Solanke, vi diciamo che l’anno scorso – con l’Under 18 – ha segnato 20 reti in 25 partite. Se poi il capitano John Terry ne celebra così l’esordio in prima squadra…



MANCHESTER CITY


José Angel Pozo – 15 marzo 1996. Quando fai gol all’esordio in prima squadra a 18 anni, forse, hai qualcosa in più. Si ispira a Zinedine Zidane anche se, rispetto al francese, gioca più vicino alla porta. Grande tecnica e tocco di palla sono le caratteristiche che lo aiutano negli assist, la sua vera vocazione. Nonostante un grave infortunio alla caviglia all’inizio della stagione 2012/2013, Pozo si è imposto in Under 21 contro avversari, alle volte, anche di 5 anni più grandi. Ha firmato da professionista con il Manchester City nel luglio del 2013, ma a causa degli infortuni ha fatto segnare solo 9 presenze nella scorsa stagione. Quest’anno è iniziata diversamente e ha finalmente mostrato a tutti di cosa è capace.

Thierry Ambrose – 28 marzo 1997. Se nasci in Francia, fai l’attaccante e ti chiami Thierry, il paragone sorge spontaneo. Come faceva il nobile omonimo da giovane, ama partire largo per puntare l’area e i numeri gli danno ragione. 3 gol e 1 assist in 8 presenze in questa Premier League Under 21. E’ arrivato al Manchester City nel 2013 dopo aver impressionato tutti nelle giovanili dell’Auxerre giocando in under19 a soli 15 anni. Nello scorso luglio ha firmato il contratto da professionista con il City che l’ha voluto blindare fino al 30 giugno 2016. 22 gol in 32 presenze nella scorsa stagione con le giovanili e la panchina in prima squadra contro il Palace all’Etihad ne hanno fatto uno dei giovani da tenere d’occhio della squadra di Patrick Vieira.

 

di Roberto Marchesi

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.