Ecco perché è ‘impossibile’ che Messi lasci il Barcellona

Manca la volontà del club di vendere, sia ora che in futuro, e non esiste una squadra al mondo che possa permettersi un tale investimento, economicamente e legalmente

0 condivisioni 0 commenti

Share

"Messi non è mai stato così vicino a lasciare il Barcellona, ma questo non significa che lo farà davvero". Ecco perché secondo Guillem Balague, esperto di calcio spagnolo, è "impossibile che Leo lasci veramente gli azulgrana".

La prima condizione per vendere un giocatore è la volontà della società di venderlo e il Barcellona non vuole vendere Messi. Bartomeu in conferenza stampa ha dichiarato che Lionel rimarrà il perno della squadra finché lui sarà presidente. Ha anche indetto nuove elezioni a giugno, è vero: ma anche con un cambio al timone, quale candidato alla presidenza avrebbe il coraggio di presentarsi al Barcellona annunciando la cessione di Messi? Nessuno. 

Poi c'è la clausola rescissoria di 250 milioni di euro, che con una tassazione del 56% in Spagna ammonta complessivamente a circa 390 milioni. Ai quali bisogna aggiungere un contratto quinquennale da 20 milioni netti a stagione (40 lordi), che in totale fanno 200.

Un investimento di 590 milioni per un singolo giocatore (più della costruzione dell’Emirates Stadium, che è costato 500 milioni all'Arsenal) appare impraticabile economicamente per qualsiasi squadra (Chelsea, PSG e Manchester City comprese) e pure legalmente, considerando Fair Play Finanziario e blocco del mercato. Insomma, ci saranno anche spaccature e crepe all'interno del Barcellona, ma sono ben coperte da bigliettoni da 500. 

Solamente la volontà del giocatore potrebbe cambiare le carte in tavola per arrivare a un compromesso economicamente comunque importante, ma accettabile. E visti i recenti sviluppi, quel 'solamente' della frase precedente è un avverbio da non trascurare: d'altronde c'è chi dice che il telefono del papà Jorge sia già squillato e che dall'altra parte c'era il Chelsea.

di Redazione Fox Sports

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.