Crisi europea per l'Olimpia. Contro l'Olympiacos finisce 81-58

Nella seconda giornata di Top 16 Milano perde ancora e rimane a 0 punti

0 condivisioni 0 commenti

Share

Erano molti i dubbi che accompagnavano l’Olimpia nella sua trasferta ateniese dopo la ingiustificabile scoppola casalinga contro il Nizhny, e l’81-58 finale subito dall’Olympiacos fa diventare questi dubbi certezze: Milano è in piena crisi europea

Fa freddo al Pireo, si segna poco e il primo canestro arriva dai greci dopo più di due minuti e mezzo con l’invenzione di Spanoulis per Petway ma Milano non si fa intimorire: in difesa è tosta, in attacco trova prima Melli sul perimetro, poi Samuels per la prima volta vincente nei pressi del canestro. 

L’Olympiacos sbanda, va sotto di 5 alla prima sirena con un altro tiro pesante di Melli e un tiro senza senso di Brooks ma nel secondo periodo, dopo un canestro di Gentile che firma il massimo vantaggio, ritrova ritmo  e piazza un parziale di 7-0 timbrato da una schiacciata di Hunter e da un’invenzione di Lafayette. Tutto da rifare ma l’Olimpia ha ancora energia. Brooks capitalizza il suo talento con un altro canestro ma poi è l’Olympiacos a prendere possesso del parquet: altro parziale di 9-0 con Hunter che è padrone dei ferri e Printzesis che fa valere la sua esperienza nel pitturato e all’intervallo i greci sono avanti 39-35. 

È ancora una volta nel terzo quarto che l’Olimpia paga dazio: come contro i russi Milano allarga le maglie difensive, Petway continua a colpire dalla distanza, Dunston affonda le mani nel canestro milanese  e il parziale di 10-0 suona come una condanna, che però l’EA7 non vuole ancora accettare: i canestri di capitan Gentile però non sono sufficienti per colmare il gap e due tiri pesanti di Lafayette tra terzo e ultimo quarto rimettono l’Olympiacos a distanza di sicurezza. 

L’Olimpia non ha più energie, affonda sotto i colpi di Sloukas che segna e fa segnare i compagni e alla fine il Pireo esulta per i 23 punti di scarto finale che affossano l’Olimpia ancora a 0 punti in classifica dopo 2 partite di Top 16.

di Pietro Colnago




Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.