Ecco come il Valencia ha battuto il Real

La chiave tattica della vittoria degli uomini di nuno Espirito Santo contro una squadra che sembrava non poter perdere mai

0 condivisioni 0 commenti

Share

22 vittorie consecutive sono qualcosa di impensabile. Una striscia che, prima o poi, era destinata a terminare, anche Ancelotti ne era consapevole. Così, in casa del Valencia, il Real Madrid è caduto, la squadra che sembrava non poter perdere mai, è tornata sulla terra.

Nulla di preoccupante, perdere al Mestalla ci può stare e la sconfitta del Barcellona sul campo della Real Sociedad, in questo senso, ha aiutato a non accusare troppo il colpo anche in termini di classifica. Proviamo però ad analizzare come è maturata questa sconfitta.

Guardate il video qui sopra. Nuno Espirito Santo è stato tatticamente perfetto: superiorità numerica in mezzo al campo e pressing alto e continuo, per mettere in difficoltà il centrocampo a 3 del Real, inevitabilmente stanco nei suoi uomini chiave, logorati da viaggi intercontinentali che non possono non pesare. Garra, densità e atteggiamento corretto, anche dopo essere passati in vantaggio. Occhio al momento appena successivo al 2-1; sul calcio d’inizio il Valencia va subito in pressing, i giocatori corrono in avanti, mai indietro. Non scappano, ma aggrediscono, dimostrando la mentalità necessaria per vincere contro un Real che sembrava imbattibile. Chissà se gli altri allenatori della Liga hanno guardato la partita con attenzione…

di Edoardo Testoni

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.