La protezione dei gioielli

Il Barcellona pensa a un nuovo contratto per tenersi stretto Munir

0 condivisioni 0 commenti

| aggiornato

Share

Munir El Haddadi ha dimostrato all’esordio con la maglia del Barcellona di essere l’ennesimo prodotto di grande qualità della Cantera, nonostante le polemiche degli ultimi tempi.

Il Barcellona, invece di goderselo e basta, pensa oltre: l’obiettivo è proporre il prima possibile un nuovo contratto al giovane ispano-marocchino.  Non si tratta (solo) di dargli più soldi per vincolarlo al club; i blaugrana vogliono piuttosto gestirne l’immagine con i media: “proteggerlo”, come amano dire loro.

Gli verrà proposto un adeguamento del contratto, verrà alzata la clausola rescissoria (12 milioni, che sembravano sufficienti  per un 18enne, ma si rivelano pochi dopo la prestazioni contro l’Elche) e, soprattutto, verranno regolate le sue apparizioni pubbliche, le interviste su giornali e tv, le conferenze stampa, ecc.

L’obiettivo di Luis Enrique, a quanto dicono in Spagna, è evitare un nuovo effetto-Bojan: alla stessa età, lo spagnolo aveva avuto un grande impatto sulla squadra, ma ciò lo ha presto portato ad essere sempre presente nelle prime pagine dei giornali.  Questa sovraesposizione mediatica ha contribuito alla mancata consacrazione di Bojan Krkic, che non si è affermato definitivamente in nessun altro club.

Il Barcellona vuole imparare dai propri errori e proverà a proteggere così i propri gioielli.

 

Di Karim Barnabei

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.