Perché Douglas e non Cuadrado

Ufficiale l’arrivo del laterale del San Paolo, che verrà presentato in questo fine settimana al Barcellona. Chiusa, per motivi tecnici, la pista che portava al colombiano

Mundo Deportivo

0 condivisioni 0 commenti

Share

Douglas Pereira, laterale destro del San Paolo cui vanno 4 milioni, dovrebbe essere l’ultimo acquisto del Barcellona fino al 2016 (vista la sentenza della FIFA, che ha bloccato gli acquisti per il caso-Masia). Il suo arrivo spegne  le speranze dei tifosi del Barcellona di vedere Juan Cuadrado in blaugrana.

Douglas,  classe ’90 con 12 presenze nel Brasile Under 20, è stato scelto da Luis Enrique perché la necessità era quella di trovare un giocatore in grado di alternarsi a Dani Alves (e prenderne definitivamente il posto dalla prossima stagione).

Il nuovo arrivo sa coprire tutta la fascia destra ed è cresciuto come terzino di spinta. Tradotto: uno che ama volare sulla fascia, ma ha i geni per operare in fase difensiva.  Geni che mancano totalmente a Cuadrado, decisamente più talentuoso, ma il cui habitat è dalla metà campo in su.

Viste le caratteristiche e il costo del colombiano, i catalani hanno preferito investire su Douglas; in attesa di capire se anche questo brasiliano saprà adattare la propria fase difensiva al calcio europeo, come ha fatto Dani Alves.

 

Di Karim Barnabei

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.