WRC Argentina, Latvala avanti a Ogier

Il pilota finlandese è arrivato davanti al padrone del campionato del mondo di Rally nella tappa in Argentina

Getty Images

0 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Alla fine Jari-Matti Latvala una soddisfazione se l’è tolta. Piccola o grande che fosse ci teneva parecchio. Arrivare davanti a Ogier in Argentina, mentre il francese giocava la carta conservativa senza correre rischi inutili, è stato un atto d’amore: verso se stesso e questo sport, verso la disciplina di squadra e verso la lealtà agonistica. Tutti sanno che oramai il titolo WRC 2014 è un duello interno alla Volkswagen, tutti credono di sapere che salvo colpi di scena clamorosi Ogier non butterà via il successo finale. Troppo abile nel non cedere all’irruenza e a vivere il week end sudamericano da calcolatore. La prova per dimostrare di essere comunque il numero uno l’ha avuta a disposizione comunque e non l’ha sprecata: nella power stage ha dimostrato chi comanda in squadra e chi è in pieno controllo della classifica generale.

Il vantaggio appena appena più magro non spaventa (+24) e la prova dei due alfieri  della ‘vettura del popolo’ (così si traduce letteralmente il marchio) permette alla casa di Wolfsburg di allungare ancora fra i costruttori: ora la Citroen è più doppiata, 187 contro 90. E anche i record dei transalpini si appannano un po’, visto che là dove anche gli infanti conoscono l’esistenza di Loeb e dell’asado (rigorosamente in quest’ordine) la Volkswagen ha ora superato le otto vittorie consecutive, centrando la nona. Alla faccia dei francesi.

Bene benissimo gli esordienti a Cordoba e dintorni: Meeke sul podio terzo, Evans settimo e Kubica davanti a lui dopo un esaltante duello. Finalmente il polacco e il fido Szczepaniak sono arrivati fino in fondo. Il mondiale riparte da qui, senza errori. Come del resto Latvala, che prima ha fatto sfogare Hirvonen (protagonista anche di una uscita di strada), poi ha marcato Ogier, infine ha fatto tutto con giudizio e precisione. Fra polvere e fango, guadi e nebbia Latvala ha portato a termine forse una delle sue più belle gare in carriera.

Ancora una doppietta, dunque, per le Polo R WRC, ottenuta con un Ogier guardingo e condizionato forse da uno pneumatico anteriore che sabato si è quasi disintegrato senza spiegazioni, condizionandone certo il passo, e un Latvala che ha imposto il suo ritmo a partire dalla terza speciale e ha mollato un po’ solo all’ultima prova che assegnava punti supplementari.

Note liete anche per la Hyundai i20 di Thierry Neuville, che alla fine della PS1 ha avuto ancora da regolare i conti con la sfortuna. Alla fine è arrivato il 5° piazzamento, dietro un Mikkelsen penalizzato da un problema meccanico che lo ha rallentato nell’ultima speciale. 


Lucio Rizzica

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.