Tutti i numeri di Barcellona-Atletico Madrid

All'ultima giornata di campionato, sabato alle 18.00 dal Camp Nou in diretta su Fox Sports va in scena lo scontro diretto che deciderà questa Liga

Getty Images

0 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Dopo 37 partite tutto si decide in un’ultima grande sfida. Al termine di una stagione più che combattuta, ad assegnare il titolo di Liga saranno gli ultimi novanta minuti di gioco. Un finale da sogno per una squadra, un incubo per l’altra. Questa è la finale delle finali, la sfida delle sfide, per decidere chi si aggiudicherà il campionato.

Il Camp Nou si prepara ad ospitare Barcellona e Atlético Madrid. Le prime della classe, separate da appena tre punti. I Colchoneros sanno che, in caso di vittoria o pareggio, saranno campioni di Spagna. In tal caso, Simeone potrà dire di aver ripetuto da allenatore l’impresa già centrata 18 anni fa da giocatore: "Ci possono andare bene due risultati. Affronteremo una squadra abituata a giocare sfide del genere. Una squadra che ha vinto qualcosa come otto, nove titoli di Liga nell’ultimo decennio. Per di più, gioca in casa. Ma noi andremo in campo con tanta voglia di vincere e grande umiltà. Nessuno ci ha regalato niente. Per arrivare fin qui, ci sono voluti sforzi incredibili. Io so cosa stanno passando la squadra e i giocatori. Sarò con loro fino alla fine".

L’Atlético Madrid sbarca al Camp Nou dopo due settimane senza vittorie. Lo scorso weekend la squadra del Cholo si è lasciata sfuggire una grande occasione, pareggiando al Calderón contro il Málaga. Al 90’ una bella parata di Willy Caballero su Adrián López ha rimandato i festeggiamenti di una settimana. I risultati delle sfide stagionali con i blaugrana autorizzano il club madrileno a un cauto ottimismo. Barça e Atletico si sono sfidati cinque volte quest’anno e la squadra di Simeone non ha mai perso.

Ma dalla sua il Barcellona ha il vantaggio del campo, nella corsa al 23° titolo in massima divisione: "Credo che sia una partita speciale e avremo bisogno di tutto il sostegno possibile, per tutti e novanta i minuti. Vogliamo che i tifosi siano con noi, vogliamo sentire il loro sostegno come è successo in occasione della prima sfida contro l’Atlético in Champions League. Quest’anno non abbiamo brillato in tutte le partite, ma ora abbiamo una grande chance per chiudere la stagione da campioni", ha dichiarato il Tata Martino.

A confortare il Barça ci sono anche i precedenti: l’Atlético Madrid ha giocato 76 volte al Camp Nou e in 46 occasioni ha perso. La magia del Camp Nou. Ma anche la magia di Leo Messi, altro fattore importante a favore del Barça. Prosegue il duello tra la Pulce e Diego Costa: l’argentino è a quota 28 goal, seguito a una lunghezza dallo spagnolo. Sono rispettivamente secondo e terzo nella graduatoria dei migliori marcatori della stagione: la loro affidabilità davanti alla porta avrà un peso decisivo sull’assegnazione del titolo. I Colchoneros affrontano un Barça che non è nel suo momento migliore: la squadra di Gerardo Martino viene da due pareggi consecutivi, contro il Getafe al Camp Nou e contro l’Elche al Martínez Valero. Forse l’ultima di campionato più esaltante nella storia della Liga: Atlético Madrid e Barcellona sono a un passo dal diventare campioni, ma chi sarà a festeggiare sabato sera?

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.