Mourinho, il bilancio di una stagione

Il manager del Chelsea ha parlato di annata positiva nonostante l'assenza di titoli, ma ha lasciato tutti con il fiato sospeso a proposito del futuro di Terry, Cole, Lampard, Lukaku e Courtois

Getty Images

0 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Ultima conferenza stampa di vigilia per José Mourinho, che chiuderà la stagione sul campo del Cardiff, già aritmeticamente retrocesso. Ecco il bilancio dello Special One: "La squadra ha fatto un passo avanti sotto il profilo della competitività e la stagione è stata comunque positiva. L'anno scorso il Chelsea era stato relegato in Europa League, quest'anno invece è arrivato nelle semifinali di Champions", ha dichiarato il portoghese, che per la prima volta in carriera chiude senza titoli.

Transizione - "Non è il tipo di stagione in cui si festeggia, noi non stiamo festeggiando, ma sapevamo che sarebbe stato molto probabile che ciò accadesse. Stiamo pensando al futuro, indirizzando la nostra attenzione non ai Mondiali ma alla preparazione. Stiamo preparando la squadra per il lungo termine, non solo per l'immediato. È normale che vogliamo migliorare ma abbiamo già buoni giocatori. Mi piace essere tornato qui, ho apprezzato la maggior parte delle cose che sono successe. Mi piace il calcio inglese".

Revisione - "Ultima di Lampard, Terry e Cole? Non penso, sia i giocatori che il club conoscono le mie idee. Anche su Courtois ho la mia opinione, così come su Lukaku: io faccio le mie relazioni scritte durante la stagione e con la relazione finale cerco di esprimere il mio punto di vista, analizzando ogni aspetto della stagione".

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.