Giggs si manda in campo

Probabilmente l’ultimo atto di una carriera calcistica che ha dell’incredibile…

Getty Images

0 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Sarebbe troppo facile fare una biografia del 40enne gallese da quando ha messo per la prima volta il piede in campo con la maglia dello United fino ad oggi. Sarebbe troppo facile elencare i trofei vinti e messi in bacheca. Sarebbe troppo facile decantarne le qualità atletiche, ma soprattutto professionali, di un bambino che è diventato uomo mantenendo l’entusiasmo del ragazzino, la maturità del veterano e la freschezza del giovanotto per tutta la sua carriera.

936 – Queste le volte che Giggs è sceso in campo con la maglia in gare ufficiali. Ieri, per l’appunto, è stata l’ultima in ordine cronologico e, forse, l’ultima sul prato dell’Old Trafford in una gara ufficiale. Una gara in cui, nonostante a quell’età la maggior parte dei colleghi si sono già ritirati da almeno un paio d’anni, Giggs è riuscito a lasciare il segno, contribuendo al goal di van Persie del 3-1.

Wilson – Ma i meriti del vecchietto gallese non finiscono sul campo. Da grande Manager, fa esordire James Wilson, classe ’95, che ripaga con una doppietta l’allenatore che, se non avesse avuto un passato burrascoso e un cattivo rapporto con il padre, avrebbe portato il suo stesso cognome e la nazionalità inglese. E chi sa che carriera sarebbe stata quella di Ryan Wilson l’inglese...

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.