Ancelotti, “Non vincere domani significa…”

“…perdere la Liga”. Il tecnico italiano considera le ultime gare del Real Madrid in campionato come tre finali

Getty Images

0 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

A Valladolid il Real deve scendere in campo come se fosse una finale. La partita sarà determinante per entrambe le squadre e Carlo Ancelotti ha troppa esperienza per sottovalutarla. Il Valladolid è penultimo, ma può giocarsi ampiamente la salvezza, a patto di iniziare a far punti contro il Real.

Finale – Le parole di Ancelotti sono molto chiare. “È una finale, determinante per entrambe le squadre. Sappiamo che atteggiamento dobbiamo tenere. Giocare contro una squadra che lotta per salvarsi non sarà facile”.

Stanchi – Alcuni giocatori, al termine di una stagione estenuante e piena di impegni, sono molto stanchi. “c. Bale non è al meglio perché ha subito un colpo, come Carvajal”.

L’unica cosa che conta – Parafrasando uno dei più famosi motti juventini Ancelotti, che un po’ juventino lo è stato, ha parlato dell’unica possibilità che ha il Real di alzare il trofeo della Liga. “L’unica opzione che abbiamo per diventare campioni è vincere le tre gare che restano. L’Atlético ha il vantaggio di diventare campione con quattro punti, vedremo cosa accadrà”.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.