Dani Alves, arrestato il tifoso che lanciò la banana

Dopo l'espulsione dai soci del club e il l'interdizione a vita dallo stadio El Madrigal, il ragazzo rischia tre anni di carcere secondo il codice penale spagnolo

0 condivisioni 0 commenti

Share

È stato arrestato il tifoso del Villarreal che dagli spalti del Madrigal ha lanciato la banana all'esterno brasiliano del Barcellona Dani Alves. Il caso ha fatto il giro del mondo in poche ore soprattutto per il modo in cui ha reagito il giocatore, che prima di battere il calcio d'angolo, ha raccolto, sbucciato e mangiato la banana, come se nulla fosse. Un gesto mai visto prima su un campo da calcio, che ha suscitato solidarietà da parte di tutti, esponenti del mondo del calcio in primis, ma anche della politica e non solo.

Identificazione - L'autore del lancio si chiama David Campayo Lleo: la polizia di Vila-Real l'ha arrestato martedì in serata, intorno alle 19.00. Era socio del Villarreal: poco dopo il fattaccio è stato subito identificato e radiato dai soci del club e, ovviamente, l’interdizione a vita dallo stadio El Madrigal. Due giorni dopo però, sono intervenute anche le forze dell'ordine.

Accusa - David Campayo, che come prima cosa dopo la partita ha eliminato il suo profilo twitter per evitare il massacro mediatico, ha violato l'articolo 510.1 del codice penale spagnolo che prevede forti punizioni per crimini di discriminazione, odio o violenza per motivi razzisti. Il ragazzo ora rischia fino a tre anni di reclusione.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.