Manchester United Seven Days

Ripercorriamo l'ultima settimana dei Red Devils, dalla sconfitta contro l'Everton che è costata la panchina a David Moyes, alla nomina di Giggs manager ad interim, fino alla partita con il Norwich, sabato sera

Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Share

La settimana del Manchester United è iniziata domenica pomeriggio con la sconfitta di Goodison Park contro l'Everton: David Moyes perde 2-0 contro la sua ex squadra. Un passo falso nel passato che comprometterà il suo futuro: nella notte incontro segreto tra Sir Alex e la dirigenza del club.

Lunedì pomeriggio si sparge la voce dell'imminente esonero del manager scozzese. Il club non commenta, si attende l'annuncio a ore, i Noisy Neighbours del City si fanno sentire: all'Ethiad viene esposto uno striscione ironico con scritto 'Don't sack Moyes', ma tutta l'Inghilterra sembra sicura, basta leggere i titoli dei quotidiani inglesi: 'The end Game, Humoyliated, Moyes axe'.

Martedì mattina arriva il comunicato: Moyes non è più il manager del Manchester United. Prima cosa da fare: rimuovere il suo striscione da Old Trafford. Nel pomeriggio l'ufficialità di Giggs ad interim fino a fine stagione, con Paul Scholes e Nicky Butt come assistenti, oltre a Phil Neville. Ma chi siederà sulla panchina dei Red Devils dalla prossima stagione? La stampa inglese parla di Van Gaal, Klopp, Guardiola, Simeone, Ancelotti, Conte e Mourinho.

Mercoledì il vicepresidente esecutivo Woodward vola a Madrid, ufficialmente per la semifinale di Champions tra Real e Bayern, forse anche per incontrare il commissario tecnico dell'Olanda, che vorrebbe Roy Keane come assistente. La prima telefonata di Giggs è ovviamente a Ferguson: il nuovo manager non può non chiedere consiglio a Sir Alex in vista del suo primo allenamento.

Giovedì sera a una cena di beneficenza Ferguson rivela di aver provato a salvare Moyes in extremis, nonostante fosse rimasto deluso dal suo chosen one.

Venerdì i Glazer volano a Manchester per salutare Giggs, incontrare Woodward e forse, anche Van Gaal. In mattinata prima conferenza stampa di Giggs: “Questa è l'emozione più grande di tutta la mia carriera, voglio riportare al Manchester United la voglia di giocare, la passione, il sorriso”.

Sabato sera alle 18.30 contro il Norwich, Ryan uscirà per la prima volta da quel tunnel, da manager. Sperando, magari, in un calcio di rigore: “Se ci fischiano un penalty entro e lo tiro io”, ha dichiarato scherzando in conferenza stampa.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.