Swansea-Chelsea 0-1, Demba Ba è l'uomo della settimana

Dopo il gol vittoria in Champions, Mourinho deve ringraziare ancora una volta il suo attaccante, che gli ha permesso di continuare la rincorsa alla Premier

Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Share

Dopo il risultato di Liverpool-Manchester City, partita che ha visto i Reds imporsi per 3-2 al termine di una sfida dalle mille emozioni, il Chelsea era costretto a vincere, ma la squadra allenata da José Mourinho non ha avuto vita facile sul campo di uno Swansea che è stato costretto a giocare in dieci uomini per gran parte dell'incontro.

Pronti, via - Nel giro di due minuti Chico si fa ammonire due volte, lasciando i suoi compagni in inferiorità numerica per più di settanta minuti. A quel punto lo Swansea, che in realtà sarebbe famoso per giocare un bel calcio, comincia a fare l'unica cosa possibile: difendersi. Così come hanno detto nelle interviste post partita sia Demba Ba che l'assistente di Mourinho Steve Holland, quando gli avversari sono in dieci dentro l'area è difficile segnare.

Provvidenza - La partita rimane bloccata fino a venti minuti dalla fine quando l'uomo della provvidenza per i Blues in questa settimana, uomo che risponde al nome di Demba Ba, in contropiede trova il gol del vantaggio Chelsea. Su assist in profondità di Matic, si fa tutta la metà campo e davanti al portiere non sbaglia: dopo la rete che ha permesso ai londinesi di qualificarsi in semifinale di Champions, ora quella che permette Mourinho di continuare la rincorsa al Liverpool.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.