Atlético: il sogno continua

I Colchoneros eliminano il Barcellona, vincendo al Vicente Calderón 1-0 dopo il pareggio per 1-1 al Camp Nou

Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Share

Ci sono stagioni che vanno così, in cui tutto ciò che tocchi diventa oro. È il caso di Diego Pablo Simeone, autore di un miracolo che va ben oltre gli straordinari risultati di questa stagione. Un miracolo annunciato, in realtà; fatto di duro lavoro e programmazione a lungo termine. Dal 2011, anno in cui l’allenatore argentino è approdato sulla panchina dell’Atlético, giorno dopo giorno ha raccolto i frutti di un grande impegno: una Europa League al primo anno da subentrato, una Supercoppa Uefa e una Coppa di Spagna.

Barcellona – Il Barcellona del Tata Martino ha subito uno strapotere fisico impressionante. Nonostante i dati e le statistiche che lascerebbero intendere una partita sfortunata dei blaugrana, Messi e compagni non sono mai stati pericolosi. Il possesso palla fatto dagli ormai ex alieni del Barcellona è stato sterile, tanto che le occasioni da rete per i visitatori di un Claderón infuocato sono state ben poche.

Partenza shock – Il Merito degli uomini di Simeone è stato quello di mettere la partita sui binari giusti fin da subito. Un pressing asfissiante ha portato al goal immediato di Koke, seguito da una serie di occasioni per ammazzare la gara stroncate solo dai legni. Poi una difesa compatta del risultato, ha permesso ai padroni di casa di rischiare davvero poco, concedendo al Barcellona una serie inutile di passaggi orizzontali.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.