Barcellona, "la Masia no es toca"

Tra novanta giorni l’esito del ricorso dei blaugrana contro la decisione della Fifa: intanto cerchiamo di capire tutti insieme qualcosa in più di questa faccenda

Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Share

Un po' hotel di lusso del futbol e un po' accademia. Cos'è, davvero, La Masia? Non ti insegnano a giocare a calcio, ma a pensare calcio. Ecco il motivo di quel messaggio lanciato dal Camp Nou al mondo: La Masia non si tocca. Sabato era il giorno delle votazioni per approvare il nuovo stadio, la Fifa aveva da poco bloccato il mercato per un anno, Liga e Champions sono più accese che mai e loro...  Già e loro si ricordano che le fondamenta di una casa sono più importanti dei mobili che ci metti dentro. E senza La Masia quei magnifici pezzi d'arredamento blaugrana, molto probabilmente, non esisterebbero.

La storia - Immagini di leggende cresciute alla Masia: nata nel 1979 da un'idea di Cruijff, in 35 anni ha ospitato più di 500 ragazzi. Un'istituzione punita, adesso, per aver tesserato 10 minorenni fra il 2009 e il 2013. L'articolo 19 dello Statuto sui trasferimenti della Fifa, infatti, dice che gli Under 18 non possono essere comprati da una squadra di un paese diverso dal loro a meno che non si verifichino tre particolari eccezioni. Tipo far prendere ai genitori la residenza nella città del club che acquista il ragazzo, cosa che, per dire, il Barcellona non aveva fatto nemmeno nel caso di Messi. Ma nel 2000 quel regolamento non esisteva.

L’attesa - Tra circa novanta giorni si saprà se il ricorso del Barcellona sarà stato accettato, fatto sta che quei dieci, tesserati violando il regolamento, non possono più disputare partite ufficiali. Si allenano con i loro compagni ma poi, quando si gioca, stanno a guardare. Come loro, che hanno gridato il loro orgoglio. Lo striscione ha fatto il giro del mondo. Così come il monito della Fifa. In fondo, anche i sogni hanno le loro regole.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.