Mourinho, “Nessuno mi ha chiamato”

Il tecnico del Chelsea è furioso contro il Manager degli arbitri Riley reo, secondo il portoghese, di aver chiesto scusa al West Brom, dopo la pessima direzione di gara dell’ultimo turno

Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Share

A Mourinho non è andata giù la storia di Riley, del rigore inesistente, del recupero eccessivo e delle scuse del Manager degli arbitri inglesi al Manager del West Bromwich Steve Clarke. Le dichiarazioni del portoghese, tecnico del Chelsea, sono di quelle che fanno rumore.

Nessuna chiamata – Tanta curiosità per José Mourinho, che si domanda e indirettamente lo fa a tutta l’Inghilterra, se è ammissibile l’atteggiamento di Riley. “Sono curioso di sapere se Steve Bruce ricevette una telefonata, se Chris Hugton ricevette una telefonata. Mi interessa sapere se Landrup ha mai ricevuto una telefonata. Nessuno mi ha mai chiamato per scusarsi del calcio di punizione inesistente, che ha portato al secondo goal del West Brom. E nessuno si è scusato con me per il rigore non dato contro l’Everton. Chi sa se Paul Lambert ha ricevuto una telefonata”.

Conseguenze – José Mourinho usa parole precise e soprattutto molto taglienti, come d’altronde è sempre stato abituato a fare. “Sono curioso di sapere se è stata una telefonata isolata o se sia vista come una cosa normale. D’ora in avanti sarà così per tutti? Sono molto curioso di conoscere le conseguenze. Ora gli arbitri sanno una cosa: se sono in dubbio – e non intendo in errore – e questo dubbio ipoteticamente favorirebbe il Chelsea, saranno pubblicamente esposti dal loro capo”.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.