Chelsea-WBA 2-2, Mou si salva ma il rigore non c'è

Dopo essere passati in vantaggio alla fine del primo tempo, i Blues prendono due gol e rischiano di perdere, ma si salvano grazie a un polemico calcio di rigore

Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Share

Questa è stata la settimana di Hazard, prima escluso con lo Schalke per punizione dopo aver saltato un allenamento e poi reintegrato nella sfida contro il West Brom, dove ha segnato il rigore decisivo  al 96', salvando Mourinho che non perde in casa da 65 partite.

Provvidenziale -  Primo tempo senza una vera protagonista tra Chelsea e Wba, ma è Oscar a rendersi pericoloso per i padroni di casa al 28' su calcio di punizione:  Mhyill ci arra in tuffo. Sarà Eto'o, allo scadere dei primi 45', a portare in vantaggio il Chelsea, ribadendo in porta una ribattuta del portiere su tiro ancora del belga.

Imbattuto - Nel secondo tempo si fanno subito vedere gli ospiti con Long, che di testa impegna seriamente Cech, che tre minuti dopo viene infilato proprio da Long: l’attaccante del WBA fa sua la respinta del portiere ceco sul colpo di testa di Yacob e fa 1-1. Al 68' Cech combina un disastro su un tiro non irresistibile di Clark e permette a Sessegnon di fare l'1-2. Nel finale, assedio del Chelsea: Mata rischia di pareggiare, ma ci pensa l'arbitro ad aiutare i padroni di casa assegnando un calcio di rigore ai Blues per fallo di Reid su Ramirez, che in realtà si tuffa: Hazard al 96' non sbaglia dal dischetto, permettendo a Mourinho di mantenere la sua imbattibilità casalinga.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.