Hart ancora sotto accusa. Pellegrini "Non stringo la mano a Mou"

Ennesima incertezza del portiere del City, che costa la sconfitta per 2-1 sul campo del Chelsea. Pellegrini non difende il suo portiere e poi polemizza contro Mourinho

Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Share

L’affidabilità dell’estremo difensore del Manchester City sta iniziando a lasciare qualche dubbio anche ai suoi più accaniti sostenitori. La sua uscita balorda, che al 91’ ha concesso il facile 2-1 a Fernando Torres, fa il paio con il goffo retropassaggio di Nastasic. 

I panni sporchi – Come sanno anche i più ingenui, si lavano in casa. E anche Pellegrini dà pubblico sfoggio della sua saggezza, confermando che dei singoli giocatori, si parla con i singoli giocatori, appunto. “Non dirò quello che penso. L’analisi che faccio a proposito dei singoli la faccio con i giocatori, non con la stampa. Bisogna chiedere a lui (Hart, ndr)  se sente fiducia”.

Goal stupidi – “Prendiamo sempre goal stupidi. In trasferta è sempre la stessa storia. Dobbiamo organizzarci meglio, c’è tempo”. Così, il tecnico del City, commenta l’ennesima sconfitta in trasferta, di una squadra che sembra davvero forte solo all’Etihad Stadium.

Mourinho – Polemiche tra i due tecnici alla fine della gara, con Pellegrini che si è rifiutato di stringere la mano a José Mourinho per la sua esultanza smodata, “Non parlo di lui, non mi aspettavo nulla di diverso. Si tratta di un modo diverso di festeggiare rispetto al mio. Non gli ho stretto la mano perché non volevo”.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.