Wenger: "Altri acquisti, ma sempre in stile Arsenal"

Dopo l’arrivo di Özil per circa cinquanta milioni di euro, il manager dei Gunners ha promesso altri grandi acquisti, senza però abbandonare la politica del club con i giovani

Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Share

Dopo i trasferimenti di Bale, Cavani e Falcao, quello di Özil dal Real Madrid all'Arsenal è stato uno dei più onerosi di tutta la sessione estiva di mercato, ma allo stesso tempo, uno degli acquisti più azzeccati, visto l'impatto che ha avuto il trequartista tedesco all'Emirates.

A lungo atteso - "La firma è arrivata tardi solo perché il suo trasferimento era legato al passaggio di Bale al Real. In società, a Madrid, dovevano anche capire meglio il tipo di gioco che Ancelotti avrebbe voluto fare e questo ha rallentato tutto. Non è la prima volta che abbiamo provato a prendere Mesut, tre anni fa però mi disse che voleva i Galacticos", ha spiegato Wenger.

Stile Arsenal - "Io ho sempre voglia di portare i migliori giocatori qui, giocatori di classe mondiale al miglior prezzo possibile. Ora siamo in una situazione finanziaria più comoda: se dobbiamo spendere soldi, lo faremo. Ma la filosofia del club non cambierà. Voglio continuare a educare la maggior parte della squadra alla cultura del club, alla voglia di giocare a calcio col nostro stile. Wilshere, Ramsey e Gibbs, per esempio, sono il tipo di calciatori che rappresentano meglio la nostra mentalità", ha concluso il manager francese.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.