Leonardo: squalifica annullata

L’ex d.s. del PSG ottiene un importante vittoria nei confronti della federazione francese: il tribunale amministrativo di Parigi revoca la squalifica di 14 mesi, in quanto Leonardo non è tesserato

Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Share

La Federazione di Calcio francese ha il potere di squalificare un dirigente, che non figura tra i tesserati di un club? La domanda, lecita, è stata il fulcro della strategia di difesa messa a punto dall’avvocato di Leonardo, Paul Mauriac. La risposta arriva dal tribunale amministrativo di Parigi ed è un secco no.

Non tesserato – Il fatto stesso di non essere tesserati, solleva la federcalcio da qualsiasi decisione relativa a provvedimenti disciplinari. Leonardo non andava squalificato e la sentenza del tribunale amministrativo lo conferma, annullando la squalifica e liberando il dirigente di “firmare per qualsiasi club o nazionale interessati”: parola di Mauriac.

“Felice” – L’avvocato, dopo il clamoroso annullamento della squalifica, ha espresso tutta la sua soddisfazione. “Leonardo ha ritrovato la sua libertà. È felice, sollevato e conscio di aver combattuto una battaglia legittima”.

Appello – Nonostante la decisione del tribunale amministrativo abbia un peso notevole, la federcalcio potrebbe decidere di fare appello al Consiglio di Stato, rimettendo in discussione il provvedimento disciplinare, inflitto al dirigente brasiliano dopo un brutto episodio nei confronti di un direttore di gara.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.