Calciomercato d'inverno: tre colpi per infiammarlo

Gonalons, Song e Baines potrebbero infiammare la sessione invernale di calciomercato

Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Share

C’è chi sostiene fermamente che il mercato si fa d’estate, che quella invernale è una sessione troppo breve per investire con cognizione cifre considerevoli; quest'anno dovrà ricredersi, perché ci sono occasioni da non perdere anche nella finestra di gennaio.

Gonalons – Il francese, classe ’89, è il capitano del Lione. Destro naturale, ricopre con disinvoltura il ruolo di centrocampista centrale e di difensore centrale, ma è sulla linea mediana che si trova maggiormente a suo agio. Perfetto per il modulo di Benítez, è stato per tutta l’estate rincorso da Bigon, che non è riuscito a convincerlo. Il progetto Napoli non gli dispiace, per ammissione del suo Agente F. Guerra. Ma quando c'è di mezzo il Mondiale è difficile mettere in discussione il proprio posto da titolare. “C’è l’interesse del Napoli, il trasferimento è possibile a determinate condizioni. Valuteremo le intenzioni di tecnico e società”. A gennaio il suo nome tornerà in auge, soprattutto alla luce delle pessime prestazioni del Lione. Il Napoli è alla finestra, ma Benítez ha dimostrato che per lui non esistono titolari.

Baines – Nato a Kirby, a pochi chilometri da Liverpool, Leighton Baines compirà a dicembre 29 anni e dopo quasi sette stagioni all’Everton, potrebbe non rinnovare il suo contratto, in scadenza tra poco più di un anno. È un terzino sinistro dai piedi fatati, tanto che questa stagione ha già segnato due goal in sette presenze. Il suo cartellino non è alla portata di tutti (circa 20 milioni), ma il contratto in scadenza potrebbe significare uno sconto. Su di lui andrebbe all in David Moyes, che lo conosce alla perfezione. Allo United, Baines ritroverebbe anche Fellaini e l’adattamento sarebbe facile facile. Pronto a scommettere sul difensore, c’è anche Villas-Boas. Il Tottenham ha capitalizzato con la cessione di Bale e il problema non dovrebbero essere i soldi, quanto la volontà del giocatore.

Song – Il mediano camerunense classe ’87 credeva di aver trovato l’America, quando dall’Arsenal si è trasferito al Camp Nou. Tuttavia, in un anno e poco più, Alex Song ha collezionato solo 17 presenze e un goal con il Barcellona ed è stato perseguitato da numerosi guai fisici. È fresca la notizia di un interessamento dello United, ma è più probabile, secondo il Daily Star, un ritorno a Londra, al servizio di Arséne Wenger. Su di lui graverebbe una clausola rescissoria di 80 milioni e altri quattro anni di contratto. Ma il rendimento altalenante e lo scarso utilizzo del camerunense potrebbero giocare un ruolo fondamentale nel suo trasferimento lontano dalla Catalunya, naturalmente a cifre ragionevoli.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.