Mourinho: "Il Chelsea non è ancora abbastanza forte"

"Non sarà facile tornare ai livelli di una volta"

Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Share

Due anni fa il Chelsea ha chiuso la Premier League 25 punti sotto il Manchester City campione, nella scorsa stagione a -14 dal Manchester United, ma Josè Mourinho ha detto che non sarà facile colmare la differenza con gli avversari in poco tempo.

Mind the gap - "Un club come il nostro non può permettersi di arrivare a 15-20 punti dalla prima a fine campionato. Ma colmare questo gap non sarebbe facile neanche con un colpo di bacchetta magica", ha spiegato Mourinho in conferenza stampa prima della trasferta di Norwich. "Dobbiamo cominciare a vincere sette partite per 1-0, non una sola per 7-0 e perdere le altre sei".

Lavori in corso - "Dobbiamo lavorare per cambiare mentalità, ma non è facile. La prima volta che mi sono seduto sulla panchina del Chelsea avevo un gruppo di giocatori all'apice della loro carriera e non è stato difficilissimo fare il salto di qualità. Adesso sto costruendo una squadra: è diverso. Non siamo ancora abbastanza forti per vincere sempre ogni partita. Lo saremo sicuramente, ma non lo siamo ancora".

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.