Moyes: “Non abbiamo giocato per il pareggio”

David Moyes è apparso piuttosto irritato nei confronti di chi lo accusava di aver impostato la partita per pareggiare

Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Share

Lo United che ti aspetti non si presenta nemmeno sul palcoscenico europeo, il rosso sbiadito dei diavoli di Manchester continua ad ossessionare squadra, allenatore e tifosi, che ora iniziano a sentire il peso dei risultati che non arrivano.

Vincere – David Moyes, piuttosto nervoso, ha risposto alle critiche di chi accusava la squadra di aver lottato per il pareggio. “Siamo scesi in campo per vincere - ha affermato il nuovo manager dello United – di certo non per il pareggio”. E il vantaggio firmato Welbeck non smentisce Moyes. Poi però, come sottolinea il tecnico, “Abbiamo regalato un goal, anche se lo Shakhtar non ci preoccupava. Dovevamo giocare meglio di come abbiamo fatto nelle partite precedenti e in generale ci siamo riusciti. Ma il risultato ci delude”.

Imbattibili – Lo Shakhtar in casa ha sempre vinto contro gli inglesi nelle ultime tre gare: Arsenal (in due occasioni) e Chelsea ci hanno rimesso le penne in Russia. “I giocatori erano consapevoli della difficoltà della partita. Volevamo incrementare il vantaggio e abbiamo difeso bene, ma lo Shakhtar ha meritato il pareggio”. 

Niente scuse – Moyes non si appiglia all’assenza di Rooney. “Wayne sarebbe stato comunque in panchina, ma non ce l’ha fatta. Non volevo utilizzarlo in questa gara, dovrebbe rientrare sabato” contro il Sunderland.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.