West Ham United

Il West Ham nasce nel 1895 sotto la denominazione di Thames Ironworks Football Club, da cui viene ripreso il simbolo dei martelli presente nello stemma del club. È il 1900 quando la società calcistica di Londra cambia nome, utilizzando quello con cui è conosciuto ancora oggi. Pur vantando un ruolo di spicco in Premier League nella cultura di massa, gli Hammers non possono vantare un ampio palmarès: nessun campionato vinto, statistica compensata dalle tre FA Cup, dalla Coppa delle Coppe e dalla Coppa Intertoto.

I primi anni di vita non lasciano molto spazio alla gloria, con diversi campionati del circondario a farla da padrone. L’approdo in Second Division nel 1919 cambia le sorti della squadra, che quattro anni più tardi giunge per la prima volta in massima serie e in finale di FA Cup, perdendola contro il Bolton. Dopo un decennio in First Division, gli anni ’30 fanno registrare una nuova retrocessione ed una permanenza che si protrae ben oltre il secondo dopoguerra. Bisogna aspettare il 1958 per accogliere nuovamente il West Ham tra le principali protagoniste del calcio inglese, con il ritorno nel massimo campionato che apre l’epoca più brillante del club.

Negli anni ’60, arriva il momento di festeggiare il primo trofeo: la FA Cup del 1964 finisce nella bacheca degli Hammers e, con essa, la possibilità di giocarsi la Coppa delle Coppe nella stagione successiva. L’esito è sorprendente e la squadra, un anno dopo la prima gioia, si impone anche a livello europeo contro il Monaco 1860. È la squadra di Bobby Moore e Geoff Hurst, eroi nel vittorioso Mondiale di casa del 1966. Consolidato il proprio ruolo in First Division, l’occasione del bis arriva 10 anni dopo: nel 1975 il West Ham porta a casa la seconda FA Cup, ma 12 mesi più tardi perde in finale di Coppa delle Coppe contro l’Anderlecht. Da qui parte un declino che porta alla retrocessione del 1978, ma due anni più tardi vince la terza FA Cup, la prima per una squadra non di First Division, battendo in finale l’Arsenal.

Fino all’inizio degli anni ’90 si protrae un’alternanza di categoria, arginata dalla promozione nella nuova Premier League del 1993. Nel decennio di permanenza in massima serie, arriva la vittoria in Coppa Intertoto nel 2000, guadagnando l’accesso alla Coppa UEFA grazie al successo sul Metz. Gli Hammers conquistano così un ruolo stabile in massima serie, interrotto brevemente dalle retrocessioni del 2003 e del 2011.

Partite e risultati

News

Tutte le news

Classifica

Classifica Premier League In casa Fuori casa
Pos Club PG V N P V N P DR PTI
8 West Bromwich Albion West Bromwich Albion 29 9 2 4 3 5 4 1 43
9 Stoke City Stoke City 29 6 5 4 3 4 4 -9 36
10 Southampton Southampton 27 5 3 4 4 3 4 -3 33
11 Bournemouth Bournemouth 29 7 3 5 2 3 5 -12 33
12 West Ham United West Ham United 29 5 3 7 4 3 7 -12 33
13 Burnley Burnley 29 9 2 3 0 3 3 -11 32
14 Watford Watford 28 5 4 5 3 3 5 -15 31
15 Leicester City Leicester City 28 7 3 4 1 3 4 -14 30
16 Crystal Palace Crystal Palace 28 4 1 9 4 3 9 -10 28

Rosa

Portieri

Difensori

Centrocampisti

Attaccanti

Staff

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.