Calciomercato Roma, per Totti c'è la tentazione del Miami FC di Nesta

Ancora dubbi sul futuro del capitano giallorosso: dopo il 28 maggio potrebbe anche non smettere di giocare e andare negli Stati Uniti nel Miami di Nesta.

759 condivisioni 0 commenti 3 stelle

di

Share

La Roma è impegnata nella lotta per il secondo posto e dopo la vittoria contro la Juventus ha ancora una piccolissima speranza di Scudetto. Eppure in casa dei giallorossi a tenere banco non sono le prossime partite o i progetti di calciomercato del neo ds Monchi, ma il futuro di Francesco Totti.

Le numerose voci che si sono susseguite sul suo conto nelle ultime settimane rafforzano l’ipotesi che quella del 28 maggio contro il Genoa sarà l’ultima partita in carriera per il capitano della Roma.

Sia Baldissoni che Massara hanno più volte ribadito che vorrebbero dare a Totti un ruolo dirigenziale come previsto dal suo contratto, ma esiste anche la possibilità che il numero 10 non voglia smettere col calcio giocato a fine stagione, aprendo inaspettati scenari di calciomercato. Ed è di oggi l’ipotesi di un trasferimento negli Stati Uniti, precisamente a Miami.

Calciomercato Roma, ipotesi Miami per Totti

Totti lascerà la Roma a fine stagione
Totti giocherà la sua ultima partita con la Roma il 28 maggio.

Fino ad oggi Totti non ha ancora parlato ufficialmente del suo ritiro, ma da quello che trapela pare che il capitano dei giallorossi voglia ancora giocare. Concluso il suo contratto però, è praticamente impossibile vederlo con un'altra maglia in Serie A. Secondo la Gazzetta dello Sport, tra le offerte di calciomercato che gli sono pervenute, quella che potrebbe convincerlo a continuare a giocare sarebbe quella del Miami Football Club.

La squadra della Florida è in testa alla North America Soccer League, uno dei due campionati di secondo livello negli Stati Uniti dietro la MLS. Le possibilità che Totti vada a giocare in Nordamerica sono poche, ma il desiderio di fare una nuova esperienza di vita e soprattutto la presenza dell’amico Alessandro Nesta come allenatore, potrebbero essere due fattori decisivi per convincere il numero 10 giallorosso a non appendere gli scarpini al chiodo.

Totti ha spesso dichiarato di voler essere uno dei pochi ad aver indossato solo una maglia in carriera, sottolineando come non sentisse il bisogno di giocare in campionati esteri come Del Piero dopo il suo addio alla Juventus. Ma a minare queste certezze sono arrivate le nuove tensioni con Spalletti e con la società, culminate con i soli 3 minuti in campo giocati nella vittoria della Roma contro la Juve, dopo i quali è andato negli spogliatoi senza festeggiare coi compagni.

La componente italiana del Miami FC, società che è di proprietà di Paolo Maldini e dell’imprenditore Riccardo Silva e allenata da Nesta, potrebbe convincere il capitano giallorosso a fare una scelta di vita e lasciare la sua Roma per provare un'ultima esperienza da giocatore. 

Share

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.