Hockey ghiaccio, Mondiali: l'Italia retrocede, vince la Danimarca 2-0

Non arriva l'impresa degli Azzurri, ufficialmente retrocessi in Prima Divisione. La squadra di Stefan Mair perde 2-0 il match decisivo contro la Danimarca.

Italia hockey

5 condivisioni 1 commento 5 stelle

di

Share

Serviva un'impresa, o forse qualcosa di più, per restare con i più forti. Serviva questa Italia, con qualcosa in più. Gli Azzurri finiscono in Prima Divisione, la serie B dell'Hockey mondiale per capirci, dopo un Mondiale giocato da giganti contro i giganti di questo sport.

La partita contro la Danimarca, ultima per calendario e per speranze azzurre, ne è il manifesto. Cuore, grinta, gambe e disciplina ci tengono sullo 0-0 per 55 minuti su 60. Andreas Bernard - strepitoso per tutto il Mondiale - con i danesi diventa monumentale. Para con il 97%. Mostruoso. Con lui ci sono tutti gli altri. 55 minuti giocati come l'aveva preparata il nostro ct.

Nota a margine, i complimenti ricevuti da Mair dopo ogni partita, non sono di facciata. 55 minuti in cui due occasioni pulite per segnare le abbiamo anche avute. Manca poco per essere a questo livello. Manca poco a fine partita quando l'arbitro decide che Larkin alza troppo il bastone.

Penalità per il 27, anche oggi tra i migliori, e power play sfruttato al meglio: 1-0 Danimarca. Quel che resta negli ultimi secondi è un epilogo triste, sfortunato e probabilmente immeritato. Manca poco davvero Ragazzi. Su la testa. Si riparte da qui.

Share

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.