UFC 211 si candida già a card dell'anno, cosa vedremo nella card?

Stanotte andranno in scena due match con altrettanti titoli in palio. Ad accompagnare main e co-main event, tre incontri ai vertici delle rispettive categorie.

Poster UFC 211

12 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

UFC 211 è alle porte e si candida già a card dell'anno. Numerosi prestigiosissimi match nella main card, due che varranno altrettanti titoli e altri tre che hanno il sapore se non della title eliminator, almeno dell'entrata nel contesto titolato. Ad aprire le danze, due pesi medi d'altissimo livello: il ventisettenne polacco Krzysztof Jotko (19-1) e l'americano ex campione di due categorie in WSOF David Branch (20-3). 

Se Jotko è una cintura marrone nel BJJ, nonché grappler di grande esperienza e talento, Branch è sicuramente un combattente più completo. Cintura nera di BJJ sotto Renzo Gracie, Branch si è anche allenato nel karate, ha un'esperienza passata in UFC non positivissima (2 delle 3 sconfitte patite in carriera sono arrivate proprio in UFC) ed è leggermente avanti con l'età, 36 anni. È però molto esperto ed è capace di cavarsela in qualsiasi aspetto del combattimento.

Branch è in un trend positivo di 10 vittorie, il doppio del suo avversario Jotko che comunque ha collezionato 5 vittorie consecutive. Si prospetta un grande match d'apertura.

UFC, David Branch, 36 anni
David Branch, 36 anni, ex campione WSOF

UFC 211, già probabile card dell'anno

La card prosegue con una title eliminator da pelle d'oca: nella categoria dei pesi piuma si affronteranno il giovane fenomeno messicano Yair "El Pantera" Rodriguez (10-1) e l'ex campione dei pesi leggeri UFC nonché ex contendente al titolo Frankie "The Answer" Edgar (21-5). Rodriguez, fantasioso striker che fa dei calci la sua arma principale, è reduce dalla demolizione di B.J. Penn a UFC FN 103. Penn non ha trovato risposta alla furia e alla precisione del giovane messicano, andando incontro al tracollo in appena due round in un match a senso unico. Frankie Edgar non ha mai deluso. Ha combattuto battaglie importanti, ne ha vinte e ne ha perse, ma ha sempre convinto. Dopo essersi imposto su chiunque lo abbia affrontato nella categoria dei piuma, stoppato solo dal grande Jose Aldo, Edgar è tornato con una solida prestazione a UFC 205 contro Jeremy Stephens. È tempo per il trentacinquenne del New Jersey di dimostrare di essere ancora un top di categoria.

UFC, Frankie Edgar vs Jeremy Stephens
Frankie Edgar alza le braccia al cielo dopo il match contro Jeremy Stephens

Il terzo match della serata vedrà opporsi nella categoria dei pesi welter, il fenomeno brasiliano Demian Maia (24-6) e il forte picchiatore americano d'origini cubane Jorge "Gamebred" Masvidal (32-11). Maia avrebbe già dovuto combattere per il titolo dei pesi welter UFC, ma l'organizzazione ha preferito dargli un altro test match. Ormai a quota sei vittorie consecutive e con successi su Gunnar Nelson e Carlos Condit, Maia sa di dover vincere anche questa battaglia per poter sperare nella chance titolata. Maestro di BJJ e cintura nera quarto dan sotto Fabio Gurgel, ha combattuto per il titolo dei pesi medi contro Anderson Silva nell'ormai lontano 2010, venendo sconfitto per decisione unanime. Masvidal è un vero e proprio fenomeno dello striking. Schivate di busto da pugile, potenti e bellissimi calci girati, buon grappling e soprattutto una durezza mentale da far invidia a qualunque fighter, "Gamebred" punta alla vittoria con Maia come apripista per una chance titolata dopo la demolizione inaspettata di Donald Cerrone a UFC on FOX 23.

UFC, Demian Maia
Demian Maia festeggia la vittoria

Il co-main event della serata vedrà la campionessa dei pesi paglia UFC Joanna Jedrzejczyk (13-0) tentare la quinta difesa titolata contro la brasiliana Jessica Andrade (16-5). La campionessa ha difeso la cintura l'ultima volta a UFC 205 contro la sua connazionale Karolina Kowalkiewicz. Joanna è una vera e propria forza della natura, il suo striking fenomenale mutuato dalla muay thai la rende una concreta minaccia per qualsiasi avversaria. Il suo cardio inoltre le ha permesso più volte di risalire la china dopo aver perso qualche round iniziale, quindi è capace di ribaltare le sorti dell'incontro. Jessica Andrade è reduce da un'ottima vittoria sull'ex campionessa dei pesi paglia Invicta Angela Hill, ottimo prospetto che non ha mai avuto fortuna in UFC. Cintura viola di BJJ e ottima incassatrice, ha una forza fisica davvero esagerata per la categoria e punta all'upset della vita. Quest'incontro promette fuoco e fiamme.

UFC, Joanna Jędrzejczyk
Joanna Jędrzejczyk, 29 anni

Il main event di UFC 211 vede in palio il titolo dei pesi massimi in un rematch a dir poco sfolgorante. Il campione in carica Stipe Miocic (16-2) tenterà la seconda difesa titolata contro l'uomo che gli ha inflitto la seconda e finora ultima sconfitta in carriera a UFC on FOX 13: Junior "Cigano" dos Santos (18-4). Entrambi fenomenali dal punto di vista del pugilato, entrambi dalla mascella d'acciaio. Con un pugilato diverso, ma con quasi eguale abilità, i due hanno offerto un primo match da brividi nel dicembre 2014, match che vide uscire vincitore per decisione unanime il brasiliano.

Dotati del colpo da KO, ma anche di una dote da incassatore più unica che rara, i due colossi promettono di lasciare a bocca aperta il pubblico. Da segnalare la difesa di ben 18 tentativi di takedown su 19 da parte di Cigano nel primo match fra i due, il brasiliano ha costretto l'americano a combattere in piedi un match che inizialmente sembrava pendere verso Miocic, ma un gancio del brasiliano durante il terzo round ha cambiato l'inerzia, che da quel momento è sembrata in favore di Cigano. Entrambi sono maturati come fighter, il salto più evidente lo ha sicuramente fatto Miocic, ma con dos Santos non si può mai dar nulla per scontato. 

UFC, Stipe Miocic
Stipe Miocic, campione dei pesi massimi UFC

L'appuntamento è per la notte tra il 13 e il 14 maggio alle ore 4.00, naturalmente su FOX Sports, canale 204 di SKY.

Share

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.