Calciomercato Lazio, rinnovo Keita: Lotito ora ci vuole provare

Il senegalese ha il contratto in scadenza nel 2018: fino a oggi il club biancoceleste non è riuscito a trovare un'intesa con il suo agente per il rinnovo.

552 condivisioni 0 commenti 0 stelle

di

Share

I 5 gol nelle ultime due partite - 3 al Palermo e altri 2 nel derby alla Roma - sono decisamente un buon incentivo per spingere Lotito a fare passi in avanti. Balde Diao Keita è maturato, sembra un altro giocatore rispetto a quello che qualche mese faceva impazzire Simone Inzaghi e i senatori dello spogliatoio della Lazio con atteggiamenti tutt'altro che professionali. All'epoca sembrava che il divorzio nella prossima sessione di calciomercato fosse l'unica via plausibile, ma qualcosa sta cambiando.

Se infatti Keita sul campo ha dimostrato di aver messo la testa a posto, mettendosi completamente al servizio dell'allenatore e della squadra, allo stesso tempo anche la società biancoceleste, con Lotito in prima fila, sta pensando di fare un passo indietro e riaprire i discorsi per il rinnovo del giocatore.

L'attaccante senegalese è infatti in scadenza a giugno del 2018, una situazione contrattuale che a queste condizioni lo spinge inevitabilmente a una separazione dalla Lazio nella prossima sessione di calciomercato, in modo da incassare qualcosa nell'ultima finestra possibile prima di perderlo a zero. Il gelo tra Lotito è il procuratore di Keita risale ormai alla scorsa estate, quando l'appuntamento per parlare del rinnovo era slittato in almeno tre occasioni, non dando seguito alla promessa fatta dallo stesso presidente biancoceleste al giocatore. Che proprio per questo motivo decise di non partire con la squadra per il ritiro di Auronzo di Cadore.

Calciomercato Lazio, Keita e il rinnovo

Era un momento di caos totale per la Lazio, caduta nell'imbarazzante rifiuto di Marcelo Bielsa che poi, ironia della sorte, ha consentito alla società di Lotito di scoprire la bravura e la competenza di Simone Inzaghi. Anche grazie all'attuale allenatore, insieme al lavoro del club manager Angelo Peruzzi, il "caso Keita" è rientrato gradualmente, fino a farlo diventare un punto di forza della squadra. Una stima ripagata dall'ex canterano del Barcellona con la migliore stagione da professionista, che lo ha portato a realizzare fino a questo momento 13 gol in Serie A.

Inzaghi non ha mai nascosto di puntare ciecamente su Keita, per questo ha spinto (e continua a spingere) con la società per trovare un punto d'accordo, superare il gelo che permane con l'agente del senegalese e rinnovare il contratto in modo che il ragazzo non vada via nella prossima sessione di calciomercato.

E quella che fino a poco tempo fa sembrava una "missione impossibile", adesso appare come leggermente più alla portata. Da parte del ragazzo e il suo entourage non c'è una chiusura netta, anche perché Keita è molto ambizioso. Il suo ragionamento è semplice: "Qui alla Lazio sto bene, gioco e posso mettermi in mostra. Se devo andare via, lo faccio solo per un top club", in sintesi. E anche la richiesta di 1,5 milioni a stagione (rispetto ai circa 600mila percepiti attualmente) non sembra poi così esagerata e fuori mercato per un giocatore valutato circa 20/25 milioni. E forse se ne sta rendendo conto anche Lotito.

Share

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.