UFC, Anderson Silva: "O combatto per il titolo ad interim o mi ritiro"

Anderson Silva sembra ha mandato un ultimatum a UFC: il Ragno vuole combattere per il titolo ad interim o annuncerà il ritiro.

UFC, Anderson Silva in gabbia

51 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

Solo cinque anni fa, con sei anni di regno da dominatore incontrastato dei pesi medi, Anderson Silva era il vero e proprio uomo immagine di UFC. Oggi il brasiliano è ancora un grande nome, ma non è tra i principali sui quali punta l’organizzazione.

Durante lo scorso anno il Ragno si era detto rammaricato per via della mancanza di rispetto di UFC verso di lui, nonostante fosse subentrato a Jon Jones a UFC 200 con sole 48 ore di preavviso e avesse anche offerto una prestazione non priva di picchi contro il regnante campione dei massimi-leggeri Daniel Cormier.

"The Spider" ha un'eredità importante, una delle maggiori nella storia di UFC e delle intere MMA. Alla luce anche dell'opportunità concessa a Dan Henderson, l'organizzazione asseconderà il volere di una leggenda vivente delle arti marziali miste?

UFC, Silva e Brunson si abbracciano
Anderson Silva e Derek Brunson in una bellissima immagine dello sport. I due si abbracciano al termine del loro match di UFC 208.

UFC concederà la chance al Ragno?

Nell’edizione del lunedì di The MMA Hour, il quarantaduenne futuro Hall-of-Famer non ha fatto giri di parole: se non otterrà la chance titolata per il 3 giugno a UFC 212, si ritirerà. Ecco le sue parole:

Se questi ragazzi (UFC, ndr) non mi concedono l’opportunità di combattere per la cintura ad interim, ho finito. Me ne starò con la mia famiglia. Sono stanco di queste str***ate. Sono stato rispettoso per troppo tempo. Non ho mai parlato di situazioni negative con UFC. Credo di aver finito. Ho combattuto per troppo tempo, adesso sono stanco e molto deluso. Ho la mia eredità, la mia storia. È davvero frustrante, questa è la seconda volta che non combatto in una card nella mia terra.

Inizialmente Silva avrebbe dovuto combattere contro Kelvin Gastelum nella card sopracitata, ma il match è stato cancellato dopo che il vincitore della diciassettesima edizione del TUF è risultato positivo alla marijuana. Ciò che preoccupa il dominatore di lunga data sono i soldi spesi per il camp sostenuto, oltre alla delusione dei suoi fan per il match appena cancellato.

Sono stato qui ad allenarmi per molto tempo. Non è colpa mia se Gastelum non potrà combattere. Non è un mio problema, ciò che mi compete - ha continuato Silva - è allenarmi duramente per combattere in Brasile per i miei fan. Cosa penserà adesso chi ha pagato per vedere me in Brasile? È la seconda volta che succede, sono stanco.

Da parte sua Romero ha espresso lo stesso desiderio, quello di combattere contro Silva per il titolo ad interim. Queste le parole del cubano:

Voglio combattere solo contro Anderson per il titolo ad interim. Se non sarà lui, aspetterò quanto serve per combattere per la cintura.

UFC 212 avrà luogo a Rio de Janeiro, Brasile.

Share

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.