Liga, Marcelo stende il Valencia: il Real Madrid vince 2-1 nel finale

Un gol del terzino brasiliano permette a Zidane di battere il Valencia al termine di una sfida bella e imprevedibile. Blancos primi da soli in attesa del Barcellona.

1607 condivisioni 0 commenti 4 stelle

di

Share

Da qui al 21 maggio, ovvero quando l'attuale stagione di Liga finirà, il Real Madrid ha un solo risultato possibile: la vittoria. Per tenersi dietro il Barcellona, infatti, "basterà" vincerle tutte. E nella sfida del Bernabeu contro il Valencia gli uomini di Zinedine Zidane riescono a portarsi a casa tre punti preziosissimi, maturati grazie ad un colpo di testa vincente di Cristiano Ronaldo e soprattutto al destro di Marcelo, decisivo dopo il pareggio a 10' dalla fine dell'ex di turno Dani Parejo.

Da segnalare anche l'ennesima impresa di Diego Alves, confermatosi una volta di più miglior para-rigori nella storia della Liga ipnotizzando CR7 (mentre si era ancora sull'1-0) per la terza volta - su quattro - in carriera. 

I campioni d'Europa in carica si portano momentaneamente a +3 sul Barcellona, in attesa del match dei catalani impegnati questa sera nel derby contro l'Espanyol. Ora testa all'andata delle semifinali di Champions League contro l'Atletico Madrid, per un derby europeo (il quarto in quattro anni) che può valere un'intera stagione. 

La cronaca di Real Madrid vs Valencia

Durante il primo minuto di gioco c'è già una grande chance per il Valencia, con Santi Mina che si invola verso la porta e viene fermato prima dall'uscita di Navas, poi dal palo sulla ribattuta. Dopo un quarto d'ora sono ancora gli ospiti ad andare vicini al gol: la difesa del Real Madrid si perde l'inserimento di Orellana che però, una volta controllato il pallone, calcia malissimo con il mancino. Gli uomini di Voro Gonzalez giocano meglio nella prima parte del match, tenendo bene il campo e lasciando pochi spazi agli avversari, che ci provano su calcio di punizione con Cristiano Ronaldo prima e con James Rodriguez poi, ma entrambi non trovano la porta.

Nonostante questo al 27' passano i blancos grazie ad un gol di CR7, più bravo di tutti a svettare in area su cross di Carvajal e a freddare Diego Avles con un colpo di testa perfetto. Con questo sono 20 i gol del Pallone d'Oro in campionato, lontanissimo da Messi (sono 33 per la Pulce argentina).

La ripresa

Parte bene nel secondo bene il Real Madrid, gestendo bene il pallone e abbassando i ritmi del match. La prima grande chance capita sui piedi di Benzema, fermato però dal palo dopo un destro a giro. Nel prosieguo dell'azione Luka Modric viene atterrato in area da Parejo e l'arbitro concede calcio di rigore. Dal dischetto si presenta ovviamente Ronaldo, che però si trova davanti a sé l'unico portiere ad avergli parato due rigori in carriera, nonché il miglior para-rigori della storia della Liga.

E ancora una volta Diego Alves si esalta, bloccando addirittura un tiro debole e prevedibile del portoghese. Sono così 22 i rigori parati in Liga dal portiere brasiliano (6 solo in questo campionato, superato il record di Pepe Reina che con il Villarreal nella stagione 2003/2004 si fermò a 5), sempre più una leggenda di questo campionato e del Valencia. All'82' ecco il colpo a sorpresa dell'ex Dani Parejo, perfetto su calcio di punizione a battere Keylor Navas. Letteralmente gelato il Bernabeu. Ma la reazione dei blancos è immediata e a 3' dalla fine un destro a giro di Marcelo fa vincere la squadra di Zidane, primo da solo in classifica e ora proiettato in ottica Champions.

Share

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.