Mascherano spezza la maledizione: primo gol con il Barcellona

Dopo 319 partite con la maglia blaugrana, l'argentino riesce a segnare la sua prima rete. L'ultima con una squadra di club risale a 2617 giorni fa.

2170 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

Per la serie, "meglio tardi che mai", ecco che va in scena un vero e proprio inedito fino a questo momento per il Camp Nou e per il Barcellona in generale. Un gol di chi fino a questo momento non era mai riuscito a lasciare il segno, un gregario la cui straordinaria utilità nel gioco dei catalani è inversamente proporzionale alla familiarità con la porta avversaria. Javier Mascherano si è sbloccato al 67' della sfida tra Barcellona e Osasuna, quando (con Messi, Neymar e Luis Suarez non in campo) gli è stato concesso di tirare il calcio di rigore che è valso il gol del 6-1.

Davvero inevitabili le risate di tutti i suoi compagni in campo e in panchina, dove Iniesta, Luis Suarez e Luis Enrique si sono alzati in piedi ridendo per applaudire a un momento storico per il calciatore argentino. Perché dopo ben 319 presenze con la maglia del Barcellona, Mascherano è riuscito finalmente a sbloccarsi.

Non segnava con una squadra di club dai tempi di Liverpool: l'ultima rete risale alla partita di Europa League vinta dai Reds 3-1 in casa dell'Unirea Urziceni il 25 febbraio 2010, ben 2617 - sì, duemilaseicentodiciassette - giorni e 335 partite fa. Un'eternità, insomma. Che si allunga ulteriormente se si scorre indietro nel tempo alla ricerca il suo ultimo gol in campionato, quello del 15 marzo 2008, 3329 giorni fa, che valse il momentaneo 1-1 nella partita poi vinta dal Liverpool (2-1) sul Reading.

Durante Barcellona-Osasuna, il gol su rigore di Javier Mascherano
Javier Mascherano posiziona il pallone sul dischetto in Barcellona-Osasuna

Mascherano, primo gol col Barcellona

In quella circostanza, ad Anfield Road, Javier Mascherano era riuscito a segnare per la prima volta nella sua carriera con una squadra di club. Oggi, con il 6-1 momentaneo sull'Osasuna (poi finita 7-1), ha portato a quota 3 il suo score personale con le maglie di Corinthians, West Ham, Liverpool e Barcellona.

Una vena realizzativa non proprio eccelsa, tanto per usare un eufemismo, che ora è pari a quella racimolata fino a questo momento con la maglia dell'Argentina.

Anche in questo caso, infatti, sono 3 le reti totali di Mascherano, due addirittura nella stessa competizione, la Coppa America 2007, dove ha trovato i primi gol da professionista: la prima durante il girone contro il Paraguay (1-0), la seconda nei quarti di finale con il Perù (4-0). Terzo e ultimo centro con l'Albiceleste, lo scorso 5 giugno 2014, nella partita contro Trinidad e Tobago vinta 3-0. Segna poco, è vero. Ma quando lo fa vince sempre, con una percentuale del 100%. In generale, forse, dovrebbero lasciargli calciare qualche rigore di più...

Share

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.