Manchester United, Ibrahimovic avverte: "Mollare non è un'opzione"

Lo svedese, con un post sul suo profilo Instagram, ha rotto il silenzio dopo l'infortunio al ginocchio: "Solo io decido quando è ora di smettere".

Ibrahimovic appena dopo l'infortunio contro l'Anderlecht

1653 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

Solo Zlatan poteva fare male a Zlatan. Sembrava impossibile fino a giovedì scorso che qualcuno o qualcosa riuscisse a fermare Ibrahimovic e rovinare la sua media di quasi un gol a partita. E infatti lo svedese si è fatto male da solo.

Lo stacco, la ricaduta e il ginocchio che fa crack. Mancavano pochi secondi alla fine dei tempi regolamenti di Manchester United-Anderlecht, match valido per i quarti di ritorno di Europa League. Ibrahimovic sapeva di non poter arrivare su quel pallone ma ci ha provato lo stesso, come è giusto che sia, ignaro delle conseguenze che avrebbe subito qualche istante più tardi.

Sfortunatamente per lui il ginocchio destro ha ceduto dopo un movimento innaturale che ha fatto subito pensare al peggio. Gli esami strumentali hanno confermato le brutte sensazioni: rottura del crociato anteriore e posteriore. Otto o nove mesi, forse un anno di stop. Ibrahimovic, alla soglia dei 36 anni, si deve fermare. 

I soccorsi a Ibrahimovic dopo l'infortunio
I medici soccorrono Ibrahimovic subito dopo l'infortunio

Ibrahimovic rassicura: "Torno più forte di prima"

Si sono rincorse tante voci dopo questo brutto infortunio, a far chiarezza è stato lo stesso Ibra con un post su Instagram:

Voglio ringraziare tutti voi per il supporto e l'amore che mi avete dato. Come saprete, mi sono infortunato e non sarò a disposizione per un bel po'. Supererò anche questa difficoltà come ho fatto altre volte e tornerò ancora più forte di prima. Ho già giocato con una gamba sola, vedrete che non ci saranno problemi. Una cosa è certa: solo io decido quando è ora di smettere. Mollare non è un opzione. Ci rivediamo presto.

Lo svedese è più deciso che mai a superare l'ennesimo ostacolo della sua carriera. E intanto il Manchester United - scrive il Daily Mirror - avrebbe deciso di non rinnovare il contratto al giocatore, ma gli darà totale supporto medico. Non siamo certi di rivedere ancora Ibrahimovic in Premier League, ma dovunque vada sarà ancora in grado di stupirci. 

Share

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.