Clasico, Messi alieno di gomma: le pagelle di Real Madrid-Barcellona

Un Leo malconcio e devastante decide la supersfida che riapre la Liga. Il Clasico vissuto attraverso i voti dei protagonisti e i migliori e i peggiori del match.

2472 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

Un Clasico così, nemmeno nelle sceneggiature più fantasiose di un maestro del cinema o delle serie tv. Il Bernabeu assiste incredulo all'apoteosi del Barcellona: il 3-2 che piega il Real Madrid in casa riapre una Liga che i blancos pensavano di avere ormai tra le mani.

È il Clasico di Leo Messi, genio risolutore dei blaugrana nonostante il suo viso avesse assunto via via le fattezze di una maschera tragica. La sua però è una commedia divina, che decanta la vittoria di un Barcellona raggiunto nel finale dal pareggio di James Rodriguez.

Al Real Madrid non bastano le firme del colombiano e, nel primo tempo, di Casemiro. E neanche le prodezze di Keylor Navas, il migliore tra i suoi nonostante le tre reti subite. Andiamo allora a scoprire i voti di questo Clasico e i protagonisti, in positivo e in negativo, della sfida tra le due super potenze del calcio spagnolo.

Clasico, le pagelle di Real Madrid v Barcellona

Real Madrid (4-3-3): Navas 7; Carvajal 5,5, Nacho 4,5, Sergio Ramos 4,5, Marcelo 7; Modric 5,5, Casemiro 6,5 (70' Kovacic), Kroos 5,5; Bale 5 (39' Asensio), Benzema 6 (82' J. Rodriguez 7), Cristiano Ronaldo 5. All. Zidane 5. In panchina: Casilla, Danilo, Isco, Morata.

Barcellona (4-3-3): ter Stegen 7; S. Roberto 7, Piqué 6,5, Umtiti 6, J. Alba 6,5; Rakitic 7,5, Busquets 6,5, Iniesta 6,5; Messi 8,5, L. Suarez 6, Paco Alcacer 5,5 (70' A. Gomes). All. Luis Enrique 7. In panchina: Cillessen, Mascherano, Digne, Aleñá, D. Suarez, Arda Turan.

I migliori

Lionel Messi 8,5

Real Madrid-Barcellona, Leo Messi protagonista principale del Clasico
Leo Messi malconcio ma comunque devastante

Un alieno di gomma. Una gomma che incassa colpi, si ammacca e si macchia ma non va mai ko. L'occhio tumefatto come lascito dell'eliminazione con la Juventus, la bocca sanguinante per la gomitata di Marcelo: sembra uscito da The Walking Dead, ma in lui c'è solo la vita illuminante e devastante del fenomeno. Basterebbe la rete del momentaneo 1-1, con quel fazzoletto tenuto per mano come una coperta di Linus, per consacrarlo tra i protagonisti del match. Il gol vittoria allo scadere lo eleva semplicemente a mitologia vivente del Clasico: salgono a 23 le volte in cui ha colpito il Real Madrid, a 500 (o 499 in base alle diverse fonti di statistica) i centri realizzati con la maglia del Barça. Non segnava ai blancos da tre anni tondi, cancella il tempo perso con la doppietta che ri-spalanca la Liga. Devastato (nel fisico) e devastante.

Ivan Rakitic 7,5

Real Madrid-Barcellona, Rakitic autore del momentaneo 2-1
Ivan Rakitic autore dello splendido gol del momentaneo 2-1

Finta, controllo, sguardo allo specchio della porta e stoccata imparabile anche per un Keylor Navas in stato di grazia. Se il soprannome del croato è Rakete, cioè razzo, il gol del momentaneo 2-1 non può che esserne la superlativa conferma. La candidatura a rete decisiva dell'incontro gli viene strappata dal pareggio di James Rodriguez, la perla di Messi contribuisce a restituire pieno peso specifico anche al gioiello balistico del compagno.

Keylor Navas 7

Real Madrid-Barcellona, Keylor Navas tra i migliori dei blancos
Keylor Navas super nella ripresa su Piqué e Luis Suarez

Sembra incredibile che uno dei nomi meno quotati della stagione madridista finisca per essere il migliore dei suoi. Eppure per il numero uno costaricano è così: incassa tre gol ma ne salva anche di più. Strepitoso nella ripresa sui tentativi ravvicinati di Paco Alcacer, Piqué e Luis Suarez. Cede solo davanti alle invenzioni di Rakitic e Messi, senza poterci fare nulla.

I peggiori

Sergio Ramos e Nacho 4,5

Real Madrid-Barcellona, Sergio Ramos protagonista in negativo
Sergio Ramos espulso per la quinta volta nei Clasicos

La coppia centrale del Real Madrid subisce nel primo tempo, ma senza capitolare. È nella ripresa però che il fortino madridista cede il passo alla riscossa blaugrana. Il capitano propizia anche il gol di Casemiro, con il palo colpito in estensione. Ma il cartellino rosso nel finale incandescente è una macchia troppo grossa sulla serata del numero 4 delle merengues. Nacho, pur senza un rosso sulla coscienza, non è da meno nell'incidere in negativo sulla prestazione difensiva della formazione di Zidane.

Cristiano Ronaldo 5

Real Madrid-Barcellona, Cristiano Ronaldo non ha inciso
Cristiano Ronaldo non è stato tra i protagonisti del Clasico

L'inizio di match illude, sembra lui il predestinato a vincere il duello personale con Leo Messi. Ma le finte e le conclusioni centrali del primo tempo rimangono i soli acuti di una prestazione sottotono per il Pallone d'Oro. Nella ripresa si divora una rete a porta vuota (ma in posizione di fuorigioco), poi si limita a imprecare mentre i rivali affondano i colpi letali alla Casa Blanca. Non è il CR7 versione Champions League e si vede.

Gareth Bale 5

Real Madrid-Barcellona, Gareth Bale infortunato dopo appena 39 minuti
Gareth Bale abbandona sconsolato il campo dopo 39 minuti

Già solo per il fatto di essere sceso in campo, è vero, meriterebbe una nota di merito. Ma quella non gliela neghiamo di certo. L'insufficienza, non grave proprio perché compassionevole, è diretta più al rischio che si è preso Zidane nello schierarlo. Un infortunio al polpaccio è rognoso, i suoi postumi insidiosi e se li sottovaluti ti chiedono il conto. Così è stato, quando mancava ancora una manciata di minuti alla fine del primo tempo: il gallese, sconsolato, ha lasciato il campo ad Asensio. Del suo Clasico rimangono i pochi palloni ricevuti dai compagni e un paio di conclusioni senza fortuna, come la sua serata. Un grigiore annunciato e giustificato.

Share

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.