Liga, che fatica per il Villarreal: doppio Bakambu, 2-1 al Leganes

Il Villarreal fa una fatica bestiale a superare il Leganés: due gol decisivi di Bakambu (il secondo di mano) regalano tre punti d'oro nella corsa all'Europa League.

503 condivisioni 0 commenti 4 stelle

di

Share

Tutto come da programma? Non proprio, un finale di fuoco tra Villarreal e il Leganés falcidiato dalle assenze, senza il suo Pichichi Szymanowski, a riposo in via precauzionale: vince il Sottomarino giallo, ma che fatica! La squadra di casa soffre i primi caldi e la robusta fase difensiva della debuttante in Liga, il Leganés dei piccoli miracoli.

I punti di vantaggio sulla zona caldissima del Leganés autorizzano la squadra di Asier Garitano a provare ad addormentare il match: la neopromossa miracolosa e debuttante in Liga ci ha provato, soprattutto in un primo tempo quasi soporifero, con qualche butterfly effect ad alleggerire le palpebre. Le scelte del mister parlano chiaro, troppo importante e più abbordabile la prossima sfida contro il Las Palmas di mercoledì per rischiare i titolarissimi, il suo è un ragionato turnover. Un calcolo di troppo? Il Villarreal fatica, ma vince, e incassa 3 punti d'oro nella lotta per un posto in Europa League, dopo aver perso 3 delle ultime 5 partite. 

Decisivo Bakambu, dopo una partita un po' imprecisa, che mette a segno la sua personale doppietta (macchiata da un fallo di mano) e scaccia via i fantasmi di un pomeriggio che sembrava destinato alla noia e agli sbadigli, funestato dal pareggio di Guerrero proprio nel finale, che sapeva già di beffa.

Botta e risposta tra Villarreal e Leganes

Il Villareal prova ad impensierire il Leganés nella Liga
Il Villareal prova ad impensierire il Leganés

Il peggior attacco della Liga, quello del Leganés, prova timidamente ad impensierire la seconda miglior difesa della Liga nella prima frazione: obiettivo non dichiarato è addormentare il ritmo della partita. L'eleganza di Trigueros è uno dei pochi sussulti in un primo tempo sonnolento: i suoi tocchi sono musicali, il suo ritmo è praticamente l'unico in campo. Per il resto un paio di sorrisi per il pubblico, tutti per tentativi goffi: prima Mario dopo un triangolo crossa tirando addosso a Sansone (e via ad applausi divertiti), dall'altra parte Luciano Neves prova a puntare Musacchio, il suo cross è talmente sbagliato da non preoccupare nessuno.

Jaume Costa è un altro che non si accontenta di sonnecchiare: un paio di discese ben assestate del terzino del Villarreal sembrano risvegliare, per un qualche Butterfly effect, il Leganés, che al 34' mette dentro un angolo da brivido, vicinissimo alla linea di porta. Il dominio Villarreal è evidente (nessun fallo fatto fino al 41'), sul finire della prima frazione diventa anche più vivace, con tanto di conclusione prima di Sansone, imbeccato da Trigueros, vicina al palo e tiraccio alto di Mario, sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Altro butterfly effect: sul finire del primo tempo è il difensore centrale Siovas a creare la più grande palla-gol per il Leganés, costringendo Fernandez ad una parata poco agevole.

Bakambu sveglia tutti dopo il pareggio beffa del Leganés

Nella ripresa la partita trova un po' di brio, anzi è il Leganés a prendere coraggio: prima un gol di Luciano Neves in fuorigioco illude il Leganés, dall'altra parte Sansone imbecca a pochi passi dalla porta Bakambu, che non trova il pallone al volo. La difesa del Villarreal sembra in difficoltà: ancora Luciano Neves pericoloso, ancora una volta in fuorigioco, ma l'avvio degli ospiti è shock e il pubblico del Submarino Amarillo mormora di disapprovazione. A quel punto davanti agli uomini di Fran Escribá sembra aleggiare lo spettro di un pomeriggio deludente e si alza un pochino il ritmo: ancora Bakambu prova l'incursione solitaria, senza troppa fortuna. La qualità delle scelte nella fase offensiva del Villarreal fa acqua, l'inserimento di Castillejo al posto di Sansone ne è la certificazione evidente. Tutto tace, tutto dorme, poi il settimo gol di Bakambu in Liga spacca la partita: puro calcio verticale, colpo di tacco da prima classe di Soldado, staffilata secca e gol pesantissimo nella corsa all'Europa League per il Villarreal. Amaro risveglio, l'incantesimo del Leganés si spezza al 68'.

La reazione dei Pepineros si affida alla conclusione da fuori di Erik Moran: lo Sporting Gijon rischia di essere troppo vicino, a poche giornate dalla fine, e il Leganés ci prova, con molta volontà ma pochi pericoli. Tanto che le occasioni migliori le ha ancora il Villarreal: prima Soldado spara a salve (e non riesce ancora a trovare un altro gol) e Bakambu dopo un'azione di forza (e un rigore reclamato). Destino vuole però che il finale sia più esaltante di tutta la partita: Guerrero firma l'insperato pareggio del Leganés poco prima del 90', ma è Bakambu, a pochi secondi dal termine, a riportare in vantaggio i suoi, probabilmente con un doppio fallo nella stessa azione. Prima sull'avversario, poi con un tocco di mano, ma il gol è decisivo per il Villarreal. Il risveglio poteva essere traumatico per il Sottomarino Giallo, ci ha pensato Bakambu a rimettere il sogno europeo al calduccio sotto le coperte, con un sorriso felice.

Classifica Liga

Share

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.