Attentato Borussia Dortmund, c'è un arresto: voleva speculare in borsa

L'arresto è scattato poco prima delle 6. Sergej W., 28 anni, aveva scommesso sul crollo delle azioni del club giallonero: avrebbe guadagnato circa 4 milioni di euro.

1239 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

A 10 giorni dall’attentato al Borussia Dortmund è tutto più chiaro. Stamattina, come confermato dalla procura federale tedesca, la polizia ha fermato un sospettato di 28enne. Poco prima delle 6, nei pressi della città di Tubinga, nello stato sudoccidentale del Baden-Wuerttemberg, è scattata l’operazione delle forze dell’ordine contro Sergej W., un tedesco di origine russa.

L’uomo aveva opzionato 15.000 azioni del Borussia Dortmund, che avrebbe potuto acquistare entro il 17 giugno. Uccidente i giocatori e l’allenatore del club giallonero avrebbe potuto acquistare le stesse ad un prezzo stracciato, in seguito al calo che, presumibilmente, avrebbero subito.

In pratica maggiore sarebbe stato il calo delle azioni, maggiore sarebbe stato il guadagno di Sergej W.. L’uomo, che per opzionare le azioni aveva chiesto un prestito di 78.000 euro, è stato segnalato alla polizia proprio dalla banca.

Borussia Dortmund
Il Bus del Borussia Dortmund

Attentato Borussia Dortmund, c’è un arresto

Sergej W. era finito nel mirino degli inquirenti poco prima di pasqua. Viene ora accusato di tentato omicidio e lesioni aggravate. L’uomo ha dormito nell'albergo del Borussia Dortmund in una stanza con una finestra che affacciava proprio sul luogo dell'attentato. Addirittura era stato lui stesso a scegliere la stanza, lamentandosi in un primo momento perché la camera a lui assegnata non aveva una finestra. L’uomo, oltre che dalla banca, è stato segnalato alla polizia anche dai dipendenti dell’albergo che lo hanno subito notato perché è stato l’unico cliente a non agitarsi dopo le tre esplosione, ma anzi, è andato nel ristorante dell'albergo a chiedere una bistecca.

Borussia Dortmund2
La coreografia dei tifosi del Borussia Dortmund dopo l'attentato

Nell’attentato, oltre al difensore spagnolo del Borussia Dortmund Bartra, è rimasto ferito anche un poliziotto. Dal momento dell’esplosione le forze dell’ordine avevano indagato senza escludere nessuna pista. Ora però, a 10 giorni dal fatto, è tutto più chiaro.

Share

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.