Manchester United, Mourinho: "Qui ho portato pace e amore"

Lo Special One ha rivelato di essere maturato molto negli ultimi anni e di aver riportato la serenità necessaria nello spogliatoio dei Red Devils.

José Mourinho, allenatore del Manchester United

610 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

Lo Special One non esiste più. O meglio, esiste ancora ma sotto falso nome. Dimenticatevi il Mourinho polemico e sempre pronto a buttar benzina sul fuoco. Quell'uomo, ora, è soltanto un lontano ricordo. Almeno questo dice lui. E quale sia il motivo di questo radicale cambiamento non ci è dato a saperlo, ma quel che è certo è che da ora e per molti anni a venire dovremmo tutti abituarci a un allenatore più pacato e tranquillo.

Dopo aver lasciato il Chelsea ormai più di 15 mesi fa e aver ritrovato nuova linfa vitale al Manchester United, Mourinho ha spiegato in una recente intervista come il suo modo di essere e di relazionarsi con i giocatori abbia subito un profondo mutamento. Ora la sua priorità è quella di stabilire un buon rapporto con tutti e cercare di riportare la pace e la serenità nella mente dei calciatori. 

Appena 8 mesi dall'inizio della sua nuova avventura in quel di Manchester e già due trofei conquistati, il Community Shield e la Coppa di Lega. Mourinho non ha perso le vecchie abitudini ma ha semplicemente modificato il suo approccio al lavoro e sta cercando in tutti i modi di trasmetterlo anche al gruppo.

Mourinho in campo nel pre partita di Middlesbrough v Manchester United
Mourinho prima di Middlesbrough v Manchester United

Mourinho ammette: "Non sono più lo stesso"

Ho raggiunto una maturità tale che mi permette di vedere e affrontare la vita e il lavoro in maniera totalmente diversa. Sto bene con me stesso e cerco di trasmettere questa serenità anche a tutte le persone che lavorano con me. Ho le stesse ambizioni di prima, semplicemente riesco a controllare le mie emozioni e non le esterno.

Così il portoghese ha voluto spiegare la sua trasformazione, prendendo come esempio la finale di Coppa di Lega giocata appena tre settimane fa.

Mourinho nella conferenza stampa di Manchester United v St Etienne
Una conferenza stampa di José Mourinho

Durante la finale qualcuno mi ha per caso visto estremamente felice? Non credo. Ci sono stati dei momenti nei quali non ero contentissimo, altri nei quali ero orgoglioso dei ragazzi ma imparando a controllarmi evito di esternare tutte le emozioni. Questo non vuol dire che io non sia felice, anzi. Voglio portare pace e amore nello spogliatoio. In questo modo sono certo che potremo toglierci soddisfazioni ancora maggiori. Lo stato psicologico di una squadra è fondamentale per arrivare al successo.  

Con ancora una qualificazione in Champions League da conquistare e un'Europa League entrata nella sua fase cruciale, il Manchester United sa di non poter abbassare la concentrazione da qui a fine stagione. E se Mourinho sarà in grado, come dice, di creare un ambiente sano e sereno all'interno dello spogliatoio, i tifosi dei Red Devils non potranno che essere entusiasti: il futuro promette davvero bene. 

Share

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.