Conor McGregor: "Con Mayweather si potrebbe chiudere per settembre"

Dopo le illazioni circolate nei giorni scorsi, potrebbe finalmente essere arrivata una data per la stipulazione di Conor McGregor vs Floyd Mayweather.

Conor McGregor open workout

475 condivisioni 0 commenti 4 stelle

di

Share

Forse stavolta ci siamo davvero. Il weekend appena trascorso potrebbe davvero essere stato quello della svolta per la realizzazione del tanto atteso superfight tra Floyd Mayweather e Conor McGregor, campione pesi leggeri UFC. La serata che ha visto l'istrionico irlandese rubare la scena all'ex campione olimpionico Michael Conlan in occasione del suo debutto da professionista ci ha regalato forse uno degli antipasti più succosi della possibile carrambata di Notorius nel mondo della boxe, come testimoniato dalla frenetica corsa alla domanda dei giornalisti settoriali presenti al Madison Square Garden.

Tuttavia, lo show imbastito da McGregor non è stato in grado di offrire ai fans risposte certe sulla possibile organizzazione del dream match con Mayweather, che dal canto proprio continua a sbraitare chiedendo la testa dell'irlandese, come uno squalo inebriato dall'odore del sangue - o dei soldi, in questo caso -. Non si è comunque dovuto attendere più di qualche ora per avere anche qualche succosissima indiscrezione al riguardo. Prima di fornirvi qualsiasi informazione però, è giusto e doveroso fare una premessa: le voci che parlano di un possibile incontro già fissato per il 10 di giugno a Las Vegas sono assolutamente prive di fondamento. Conor McGregor possiede infatti soltanto la licenza da pugile concessagli dallo stato della California. Non vi è nessuna autorizzazione fornita dalla Commissione Atletica del Nevada all'irlandese, che per altro non ha mai nascosto i numerosi dissidi con l'organo di controllo del suddetto stato.

Più semplice che, di qui a settembre, il campione dei pesi leggeri UFC riesca ad acquisire quella utile a combattere nello stato di New York, in modo tale da poter imbastire uno spettacolo in una cornice degna della portata di tale evento. Senza neanche soffermarci su ulteriori giri di parole, è chiaro che la struttura alla quale ci riferiamo altra non può essere che il Madison Square Garden, che per altro è sempre stato un tempio indiscusso della nobile arte, prima di divenire anche una nuova casa per la promotion di Dana White. E la data? Per quella sembrano già essere in corso tutti i preparativi del caso, con gli entourage dei due combattenti che sono tuttora all'opera per limare e smussare gli angoli degli spigolosi dettagli contrattuali che prevederanno con tutta probabilità uno dei circoli danarosi più grossi di tutto lo sport moderno.

Gucci fifth avenue

A post shared by Conor McGregor Official (@thenotoriousmma) on

Conor McGregor vs Floyd Mayweather a settembre?

Nonostante non vi sia ancora una data ufficiale, c'è un cauto ottimismo sull'ipotesi di un match da schedulare nel secondo semestre del 2017, più precisamente a settembre. Come chiarito dallo stesso Conor McGregor nel corso di una intervista al Los Angeles Times infatti, tutti gli indizi propenderebbero verso quella data, con i rispettivi management degli atleti che sarebbero già al lavoro in quella direzione.

Ho già provato a parlare direttamente con Floyd: ho addirittura preso un aereo per incontrarlo a Las Vegas, ma lui ha preferito non presentarsi. Probabilmente non vuole vedermi, è pietrificato dalla paura. D'altronde, chi non lo sarebbe? Riguardo alla data del match invece, posso dirvi che nei miei pensieri c'è già il mese di settembre. Si sta parlando proprio in quest'ottica, ed è in questa direzione che l'affare si sta incanalando in vista della chiusura.

Futuro in UFC?

Mentre continuano le illazioni su Floyd Mayweather vs Conor McGregor, non si hanno ancora notizie certe sul rientro del secondo in UFC. Decaduta per cause di forza maggiore la title eliminator tra Khabib Nurmagomedov e Tony Ferguson, l'irlandese potrebbe affrontare proprio quest'ultimo nel suo prossimo incontro alle dipendenze di Dana White. Ciò nonostante, non sono da escludere sorprese che prevedano piani diversi da quello prospettato, anche se va sottolineato come McGregor dovrà necessariamente - secondo le logiche del buonsenso - difendere la cintura conquistata a UFC 205 di qui alla fine dell'anno.

Share

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.