Los Sinteticos - Diamocele di santa (o quasi) ragione

A cura di Massimiliano Chirico per Crampi Sportivi.

Boateng

126 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Las Palmas - Villarreal

Vincere per 1-0 segnando un gol nei primi dieci è come andare in palestra per fare tapis roulant e tornare a casa. KPP non è più quello del controllo al volo + bomba contro il Barça, ma in questo momento è l’uomo degli isolani, che da qui alla fine della stagione hanno come unico obiettivo quello di distruggere i piani degli altri. Villarreal disorganizzato: Ruiz si fa espellere, rischiano di perdere il treno per l’Europa e secondo me Boateng si è indicato la coscia perché comunque ce l’aveva con la tipa di qualcuno.

Eibar - Espanyol

L’Athletic ospita il Real e quindi Eibar ed Espanol prima della partita si guardano (manco fossero due uomini) e si dicono “Ok, da questa partita esce la squadra che va a giocarsi l’Europa League, diamocele!”.

Finisce uno a uno. Mamma mia. La partita si sblocca grazie a Kike che si lascia tirare un bolide in fronte per portare in vantaggio i suoi ma al 50’ pareggia Jurado e finisce lì. Nell’Eibar c’è il solito Pedro Leon che fenomeneggia e mamma mia quanto sembrano lontani i tempi di Getafe o peggio ancora quelli di Mourinho che parla di lui in conferenza stampa.

Athletic Club - Real Madrid

Per espugnare il Nuevo San Mamès serviva una prova di forza incredibile: i baschi non perdono in casa da 19 partite. Il Bilbao ha tantissimi giocatori davvero particolari, come Inaki Williams e Benat Extebarria, ma il Real continua ad avere quel magnetismo particolare che gli permette di capovolgere le partite a proprio piacimento: questo magnetismo è brasiliano e ha il corpo di un carroarmato, si chiama Casemiro.

Deportivo Alaves - Real Sociedad

È Deyverson contro Geronimo (Hèronimo, non mi cadete sulla G) Rulli ma alla fine la spunta il brasiliano che nel finale della prima frazione sblocca la gara in favore del Glorioso. Per il Depor in campo tanti giocatori interessanti: Theo Hernandez, esterno sinistro dell’Atletico; Oscar Romero, paraguaiano in prestito dallo Shangai SIPG; Rodrigo Ely, proprio lui, che non lo si vedeva dai tempi di Avellino. C’è tempo anche per un rosso a Granero, che a Madrid era nominato sempre in coppia con Gago.

Real Betis - Osasuna

L’Osasuna ormai continua ad assumere sempre di più le sembianze di tuo cugino dopo il pranzo di ferragosto, che si lascia trasportare dalle onde del mare mentre fa “Il Morto” e poi lo ritrovate in Albania dopo due settimane. Squadra spenta, con due piedi e le ginocchia nella seconda divisione, il Betis ci mette mezza partita per regolare i conti e allontanarsi dalla zona bassa della classifica. Visto che lo spettacolo è insoddisfacente, ecco gli highlights del Real Betis Futsal, almeno loro hanno segnato un pacco di gol.

Leganès - Malaga

Zero a zero noiosissimo nel mezzogiorno in famiglia della Liga. Leganès e Malaga rifiutano di giocarsela perché sull’altro campo si gioca Granada - Gijon, quindi tanto vale non farsi del male. In segno di protesta non parleremo di questa partita.

Atletico Madrid - Siviglia

Sembra finito il carburante per i Sampaoli Boys che crollano nella corsa al terzo posto e lasciano campo aperto proprio all’Atleti, che ora è dietro casa a meno due. Griezmann è un calciatore incredibile: ha tirato una punizione di una potenza assurda, io non riuscirei a calciare così forte nemmeno correndo in discesa per quattro chilometri e arrivando a valle come un proiettile. Peccato per il Siviglia ma è finita la benzina, arriverà presto la zona retrocessione.

Sporting Gijon - Granada

Il Granada perde probabilmente l’ultimo treno per la salvezza per colpa di una trasferta condita da tre pere. Peccato perché i biancorossi si erano anche portati in vantagio prima di venire cappottati definitivamente, col risultato di 3 a 1 interamente maturato nel secondo tempo. Nel Gijon va a segno Lacina Traore che poi sbaglia anche un rigore: se ne parlava un gran bene del ragazzo, una sorta di Lukaku ivoriano che poi ha perso le chiavi di se stesso e ora sembra un mezzo giocatore.

Deportivo La Coruna - Celta Vigo

Celta Vigo vincente Europa League davvero facilissimo. La Hype Squad dopo aver ottenuto il passaggio del turno ai danni del Krasnodar, si prende i tre punti col Depor grazie a una rete di Iago Aspas che raggiunge le 15 reti come Fernando Baiano dieci anni fa. Berizzo gongola ma la partita è lo spettacolo teatrale peggiore di tutta la stagione, il Depor si accontenta del ruolo di attore non pervenuto, che ho appena inventato. Guardate la faccia rilassata di Iago Aspas.

Barcelona - Valencia

CHE PARTITA PAZZESCA!

Valencia in vantaggio con una zuccata di Mangala: ma ve lo ricordate quanto lo strapagò il Manchester City? Lui sicuro no e infatti dopo la rete del vantaggio dormicchia sull’equalizer di Suarez e poi abbraccia l’uruguaiano ottenendo un rigore contro e l’espulsione. Poi succede di tutto: vantaggio di Messi dal dischetto, pareggio di El Haddadi che è del Barça, poi segna ancora Messi e chiude Andrè Gomes, un altro ex. A un certo punto della gara i passaggi del Barcellona erano talmente alieni e veloci che sono stato in pensiero per la difesa della Juve.

Share

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.