UFC, Aldo: "McGregor non è un campione. Piace solo agli irlandesi"

Jose Aldo torna a parlare a ruota libera su Ronda Rousey, il suo eterno rivale Conor McGregor e il probabile match con Floyd Mayweather.

191 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

In una recente intervista Jose Aldo ha espresso il proprio parere su argomenti molto in voga ultimamente. Il campione dei pesi piuma UFC ha esternato i suoi pensieri su Ronda Rousey e il suo percorso, su Conor McGregor e su Floyd Mayweather.

Prima di tutto, le MMA femminili sono cresciute moltissimo grazie a Ronda Rousey. Le ha portate in UFC, questo è risaputo, tutti sanno che è lei la responsabile della grande crescita delle MMA. Senza di lei le MMA femminili perdono tanto. È un punto di riferimento, una che piace veder combattere, non importa se fosse o meno una buona fighter. Lei è una grande venditrice, attira attenzione. Quindi senza di lei le MMA femminili perdono molto, è come se fosse un nuovo sport, ha bisogno di nuovi idoli. I combattimenti ci sono sempre stati, ma le MMA femminili sono un'altra cosa, qualcosa di nuovo a cui serve gente come Ronda che le faccia crescere ancora di più. 

Molto duro invece su Conor McGregor. Evidentemente il KO subito nella notte del dicembre 2015 ha lasciato segni indelebili nella psiche del brasiliano. Le sue idee possono essere senz'altro condivisibili, ma l'astio, il rancore che si porta dietro non sembra essere tutt'ora sparito. Aldo non sembra avere alcuna forma di rispetto per il fenomeno irlandese, sostiene e motiva la sua opinione con un esempio pratico, parlando dell'arte marziale con cui è stato formato: il jiu-jitsu.

Se chiedi in Brasile o altrove, nessuno tifa per lui, nessuno lo considera un campione. Lo considerano un pezzo di me**a. La reputazione di McGregor è già rovinata, piace solo agli irlandesi. 

Senz'altro un'affermazione esagerata, visto e considerato che l'irlandese ha ormai una fanbase molto solida praticamente in tutto il mondo.

E su Mayweather? Il dream match più discusso degli ultimi anni, quello fra l'ex re pound for pound nella boxe e il campione dei pesi leggeri UFC, secondo il brasiliano non si farà. È impossibile infatti, come precisato da Aldo, eludere le regole del contratto UFC. Che l'irlandese stia preparando il famoso coniglio dal cilindro a cui ormai ci ha abituato? Negli ultimi giorni, le voci sul match fra i due si sono fatte davvero forti. Già, ma da un lato e dall'altro: l'attimo prima il contratto fra i due sarebbe in procinto d'essere firmato, l'attimo dopo è sparito e si è trattato solo delle solite voci. Dove starà la verità? McGregor ha più volte asserito che se UFC vorrà far parte del progetto sarà la benvenuta, ma se non vorrà avere nulla a che fare, il dream match avverrà lo stesso, con o senza il benestare dell'organizzazione che detiene il contratto sulle prestazioni del fighter irlandese.

Share

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.