Coppa d'Africa, il Marocco Express guida la pattuglia della Liga

Tanto Marocco, ancor più Andalusia: ecco i dieci giocatori del campionato spagnolo che saranno protagonisti nella competizione (diretta esclusiva FOX Sports).

878 condivisioni 1 commento 5 stelle

di

Share

Sarà la distanza minuscola, appena 14 km, che separa la punta meridionale della Spagna da quella settentrionale del Marocco. E sarà anche che l'Andalusia è la regione più a sud delle penisola iberica. Fatto che sta sono loro, il Paese nordafricano e la terra del flamenco, le realtà più rappresentate della Liga nella Coppa d'Africa che andrà in scena in Gabon tra il 14 gennaio e il 5 febbraio (diretta esclusiva FOX Sports). Sono dieci i giocatori del massimo campionato spagnolo convocati dalle rispettive Nazionali e tre di loro difenderanno proprio i colori del Marocco. Si tratta di due trequartisti e di un giovanissimo attaccante: Fayçal Fajr, Mehdi Carcela-GonzálezYoussef En-Nesyri.

Marocco docet

Il primo è un'ala classe '98, nata in Francia e che veste da due anni la maglia del Deportivo La Coruña: qualche mese dopo il suo arrivo in Galizia, è arrivata nel novembre 2015 la prima chiamata con i Leoni dell'Atlante. Di un anno più giovane, Mehdi Carcela-González è invece nato in Belgio ma nel 2010 ha scelto di sposare i colori della sua terra d'origine. Dopo essere cresciuto nel vivaio dello Standard Liegi e un paio di esperienze tra Anzhi e Benfica, è stato il Granada a muoversi per portarlo in Spagna. En-Nesyri, punta del Malaga, è il più giovane del terzetto ma sta bruciando le tappe: classe 1997, viaggia già verso le prime dieci presenze in Nazionale e lo scorso 20 settembre ha realizzato il primo gol tra i grandi.

Mehdi Carcela-Gonzalez, centrocampista del Granada e stella del Marocco

Quanta Andalusia

Sono proprio Granada e Malaga le due squadre con il maggior numero di convocati: due a testa. Dalla rosa dell'Historico arriva il centrocampista classe '96 Victorien Angban, giovane talento della Costa d'Avorio che il Chelsea ha spedito in prestito per un anno a farsi le ossa al Nuevo Los Carmenes. L'esperienza è invece il punto forte di Bakary Koné, difensore centrale classe '88 del Burkina Faso che in estate ha salutato il Lione per unirsi al Malaga. Dal Betis Siviglia ecco invece un altro centrale, l'algerino classe '91 Aïssa Mandi: con lui sono cinque i giocatori provenienti da club andalusi, i più rappresentati in Gabon.

L'ex Lione Bakary Koné, colonna del Burkina Faso, veste dalla scorsa estate la maglia del Malaga

In cerca di riscatto

Il già malandato Valencia dovrà invece fare i conti con l'assenza di Aymen Abdennour: il difensore classe '89 è uno dei punti di riferimento della retroguardia della Tunisia. Dopo l'ottima stagione d'esordio in Spagna, sta invece faticando a trovare spazio da titolare nel Villarreal Cedric Bakambu: l'attaccante nato nel 1991 non faticherà però a ritagliarsi un ruolo da protagonista tra le file della Repubblica Democratica del Congo. Il Senegal, dal canto suo, potrà contare sul veterano centrocampista classe '86 dell'Espanyol Pape Diop. Tra i talenti più interessanti da seguire in questa Coppa d'Africa, infine, il classe '93 dell'Atletico Madrid Thomas Partey: il mediano ghanese ha già al suo attivo in questa stagione due gare di Champions League.

L'attaccante congolese Cedric Bakambu festeggiato dai compagni di squadra del Villarreal

Segunda Division protagonista

E se la Liga fornisce dieci giocatori alle varie Nazionali impegnate in Gabon, la Segunda Division gonfia il petto grazie ai suoi sette alfieri: due arrivano dal Gimnastic Tarragona (il gabonese Levy Madinda e il camerunese Mohamed Djetei), un altro è invece in prestito dal Gimnastic al filiale del Siviglia (il portiere classe '95 del Camerun Fabrice Ondoa). Sono altri tre gli estremi difensori di questa lista: i marocchini Yassine "Bono" Bonou (Girona) e Munir Mohand Mohamedi (Numancia) e il ghanese del Cordoba Brimah Razak. Completa l'elenco Jonathan Zongo, centrocampista dell'Almeria e del Burkina. Curiosa invece la storia di Papa Mbaye: di professione sia portiere che preparatore nelle giovanili dell'Aguadulce, società che milita nelle categorie regionali spagnole, figura tra i tre numeri uno convocati dalla Guinea-Bissau. Una delle tante storie inattese di quel pozzo di aneddoti e protagonisti che è la Coppa d'Africa.

Share

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.