MotoGp, Vinales: "Per essere il migliore devo battere Valentino Rossi"

Il pilota spagnolo della Yamaha, in attesa della nuova moto che verrà presentata il prossimo 19 gennaio, promette battaglia a VR46, suo nuovo compagno di team.

Due nuovi piloti Yamaha

244 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

Dovrà ricredersi chi sosteneva che la scelta da parte di Yamaha di affiancare Maverick Vinales a Valentino Rossi, fosse per consentire al pilota italiano una stagione tranquilla senza 'avversari in casa'. Nonostante le dichiarazioni di facciata di Uccio, fedele collaboratore di VR46, lo spagnolo già nelle dichiarazioni promette battaglia senza alcun tipo di timore reverenziale nei confronti del più famoso compagno di team.

La convivenza con Valentino non mi spaventa: ho sempre instaurato buoni rapporti con tutti i miei compagni di team. Io cerco di fare il mio lavoro e ottenere sempre il meglio possibile. Mi rendo conto che è molto difficile, ma se voglio essere il migliore devo battere i migliori e quindi anche Rossi. 

Ha dichiarato Vinales a Speedweek. Il giovane spagnolo ha preso il posto di Lorenzo al termine della scorsa stagione. Niente di ufficiale, ma appare scontato che alla base del divorzio dalla Yamaha ci fosse il cattivo rapporto con il 7 volte campione del mondo e il discutibile epilogo finale di 2 stagioni fa. Vinales non si tira indietro, ma il suo è un approccio diverso.

Non sono un pilota che si lascia coinvolgere dai giochetti di squadra. La Suzuki è stato un ottimo trampolino di lancio, ora con la Yamaha ho l'occasione di vincere e puntare al titolo, d'altronde come tutti gli altri piloti che gareggiano. Ho già finito qualche gara davanti a Rossi, Marquez e Lorenzo: è una sensazione fantastica.

Tre piloti Motogp
Maverick Vinales, Marc Marquez e Valentino Rossi

Obiettivo chiaro nella testa e nelle parole di Maverick che sembra aver delineato anche la strategia vincente, identificando nei pregi di Valentino e Marquez due validi esempi.

Rossi e Marquez sono due grandi combattenti e non mollano mai nei duelli diretti. Per superarli occorre sfruttare ogni occasione, fino all'ultima curva dell'ultimo giro: solamente in questo modo si diventa campioni in questa categoria.

Quattro piloti motogp
Maverick Vinales in pista davanti a Marc Marquez, Jorge Lorenzo e Valentino Rossi

Il motomondiale partirà il 26 marzo, la nuova Yamaha verrà svelata il 19 gennaio ma Vinales è già pronto e con la testa sembra essere già sulla griglia di partenza. Un occhio a Rossi e l'altro a Marquez, ricordando i bei momenti sulla Suzuki, con la speranza di tenerli ancora una volta dietro.

Share

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.